Dopo il temporale notturno, fin da questa mattina i piloti del mondiale Superbike – e anche qualche protagonista della Supersport - hanno iniziato a girare per il primo giorno di  test ufficiali a Jerez, che si è svolto con i favori del bel tempo.

Jonathan Rea e la sua Kawasaki ufficiale hanno nuovamente ‘suonato’ il resto della compagnia: il pluricampione del mondo ha siglato il miglior crono in 1’39’’657. Rea ha lavorato sulle sospensioni e ha cercato un bilanciamento tra telaio, distribuzione dei pesi e nuovo motore. Il nordirlandese è sceso in pista all’una di oggi pomeriggio e ha siglato 57 giri, rimanendo sempre in cima alla tabella dei tempi.

Alla prima uscita sulla Kawasaki ufficiale, quinto crono per Leon Haslam, che rispetto al compagno di squadra prende 7 decimi nel giro veloce, ma lascia ben sperare per il prosieguo della stagione. Il britannico è stato anche protagonista di una caduta, per fortuna senza conseguenze per lui mentre la moto è andata completamente distrutta.

DUCATI INSEGUE - Alle spalle di Rea, intanto, qualcosa è cambiato: c’è sempre una Ducati Panigale, ma è quella affidata a Alvaro Bautista. Alla sua prima uscita sulla Ducati Superbike, lo spagnolo ha stampato il secondo tempo assoluto, rifilando 2 decimi al suo nuovo compagno di squadra Chaz Davies, che aveva già provato la nuova quadricilindrica di Borgo Panigale dieci giorni fa a Aragon. Chaz Davies, in una nostra intervista esclusiva (guarda qui), si era dichiarato felice all’idea di avere un compagno di squadra veloce, per poter sviluppare assieme la nuova creatura di Casa Ducati. E fin dalla sua prima uscita, Bautista ha fatto capire che non vuol essere il ‘secondo pilota’ della rossa.

YAMAHA C'E' - Quarto tempo per la Yamaha di Alex Lowes, che paga però un ritardo di 6 decimi dal ‘marziano’ Rea. Anche Marco Melandri ha siglato una giornata positiva: al debutto sulla moto di Iwata del team GRT, ha stampato il  sesto tempo davanti al compagno di marca Michael vd Mark. Ottavo tempo per Sandro Cortese, compagno di squadra di Melandri.

LA SUPERSPORT - Tra i piloti del mondiale Supersport presenti al testo, a siglare il miglior tempo è stato Raffaele De Rosa sulla MV Agusta, davanti a Hikari Okubo e Lucas Mahias (anche il francese ha distrutto la sua Yamaha in una scivolata), con Ayrton Badovini autore del quarto crono.

Questi i tempi del primo giorno:

  1. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1.39.657
  2. Alvaro Bautista (Aruba Racing – Ducati) 1.39.979 +0.322
  3. Chaz Davies (Aruba R acing – Ducati) 1.40.202 +0.545
  4. Alex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) 1.40.296 +0.639
  5. Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1.40.390 +0.733
  6. Marco Melandri (GRT Yamaha Team) 1.40.663 +1.006
  7. Michael van der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) 1.41.572 +1.915
  8. Sandro Cortese (GRT Yamaha Team) 1.41.972 +2.315