Dopo la pausa invernale, alcuni piloti del mondiale Superbike sono a Jerez per i test che precedono l'inizio ufficiale della stagione. Ad aprire la giornata di prove è stata Ana Carasco, scesa in pista alle 9:30. La vincitrice del mondiale Supersport 300, ha provando la sua nuova Kawasaki Ninja 400 del team Kawasaki Provec WorldSSP300, ma la sua presenza ai test è a fini promozionali.

LA MATTINATA - Nella prima parte della giornata Toprak Razgatlioglu, portacolori del Puccetti Racing, è stato il più veloce. Poi Marco Melandri con la Yamaha GRT gli ha strappato il primato segnando un giro in 1'43.339 appena pochi minuti prima della fine della sessione.

Alle spalle del ravennate si era piazzato un altro pilota Yamaha: Alex Lowes ad appena 0.879 millesimi di distacco da Melandri. Toprak Razgatlioglu ha completato 21 giri aggiudicandosi il terzo tempo davanti a Sandro Cortese.

I piloti del team Aruba.it Racing – Ducati, Chaz Davies e Alvaro Bautista hanno piazzato le Ducati Panigale V4 R in quinta e sesta posizione.

I TEMPI DEL DAY1 - La giornata si è conclusa con il miglior crono di Alex Lowes, che ha siglato 77 giri e ha messo a segno il crono di 1’40’’442 al sessantacinquesimo passaggio.

A soli 8 millesimi si è piazzato il campione del mondo in carica Jonathan Rea, che con la sua Kawasaki ha siglato invece soltanto 35 giri, non essendo sceso in pista nella prima parte della giornata.

A pochi minuti dalla conclusione del turno Leon Haslam ha piazzato la zampata e ha firmato il terzo miglior tempo fermando il cronometro sull’1’40’’8777 al sessantatreesimo dei 65 passaggi compiuti.

Haslam con sua Kawasaki ha scalzato dal podio ideale di giornata il turco Toprak Razgatlioglu, che è il primo a girare sopra l’1’41’’ anche di un solo millesimo, con Mark Van del Mark autore del quinto tempo a 6 decimi dalla vetta.

Di poco staccato, di soli 72 millesimi, Marco Melandri, che precede il campione del mondo della Supersport nonché suo compagno di squadra Sandro Cortese, meno veloce di 84 millesimi. Ottavo crono di giornata per un ‘infiltrato’, il tester Honda della MotoGP Stefan Bradl, che si è rivelato sorprendentemente meno veloce ben sette superbike.

Indietro le Ducati, alle prese con la messa a punto della nuovissima Panigale V4: nono crono per Chaz Davies,ma a 9 decimi dalla vetta. Davies è incappato anche in una scivolata nelle fasi finali della giornata, ma senza conseguenze fisiche. Alvaro Bautista più in difficoltà, è decimo a 4 decimi dal suo compagno di squadra.

Diciottesimo tempo per Michael Ruben Rinaldi con la Ducati del team Barni, Al debutto in Superbike troviamo il ventunenne Alessandro Delbianco, ventesimo assoluto.

COSI’ IN SUPERSPORT - Tra i piloti del mondiale Supersport, Federico Caricasulo, portacolori del Bardhal Evan Bros ha siglato il miglior tempo della mattinata con il suo 1'45.165 si è imposto davanti a Lucas Mahias, portacolori Kawasaki Puccetti Racing e al connazionale Raffaele De Rosa su MV Agusta.

Caricasulo e la sua Yamaha hanno concluso la prima giornata di test al comando per quanto riguarda i piloti del mondiale Supersport, con il crono a 1’42’’847 – è il dodicesimo tempo di giornata – mentre De Rosa è balzato al secondo posto fra le Supersport, precedendo Randy Krummenacher e Lukas Mahias.