Molti team e piloti del mondiale Superbike, ma anche del mondiale Supersport, si sono spostati da Jerez a Portimao per un’altra serie di test, questa volta di due giorni. Cambia la pista ma non cambiano i risultati per il quattro volte iridato Jonathan Rea, che alla fine della prima giornata ha stampato ancora una volta il suo nome in cima alla tabella dei tempi.

IL PODIO DI GIORNATA - Sul Circuito do Algarve Portimao, la Kawasaki ufficiale continua a relegare alle sue spalle tutti gli avversari registrando il miglior tempo in 1’42.195.

Il secondo crono appartiene ancora alla Yamaha di Alex Lowes, che con il miglior giro in 1’42’’614 paga un distacco di oltre 4 decimi.  E’ evidente comunque che l lavoro che l’inglese e il suo compagno di squadra Michael van der Mark stanno facendo sta portando buoni risultati. Una rottura alla moto, che ha comportato anche l’esposizione della bandiera rossa, ha costretto Van der Mark a concludere con il decimo tempo.

Sul podio di giornata c’è anche Alvaro Bautista che con la sua Ducati ufficiale – la nuova Panigale V4R - si è piazzato a pochi decimi dalla Yamaha di Lowes. La giornata di test a Portimao è stata impegnativa per il team Ducati che ha ancora molto lavoro da fare sulla nuova Panigale V4 R ma iniziano ad esserci segnali positivi. Alvaro Bautista e Chaz Davies non sembrano troppo preoccupati per i tempi su giro, ma sono concentrati sulla ricerca del setup ideale per affrontare al meglio la stagione. Ancora dolorante dopo la scivolata a Jerez, Davies ha concluso in decima posizione.

LA TOP TEN - Altra giornata positiva per il pilota turco Toprak Razgatlioglu: il portacolori del Kawasaki Puccetti Racing team è sempre più a suo agio sulla Kawasaki ZX-10RR e conclude il primo giorno di prove a Portimao con il quarto tempo.

Nel box BMW continua il lavoro di sviluppo della moto. Nella prima giornata di Portimao i piloti hanno lavorato sul telaio e hanno provato diverse strategie per l’uso dell’elettronica della BMW S1000 RR. Stesso programma di lavoro per Tom Sykes e per Markus Reiterberger che hanno completato 47 giri terminando rispettivamente col quinto e il nono crono.

Leon Haslam e la sua squadra hanno ripreso il lavoro iniziato a Jerez. Il pilota Kawasaki ufficiale si sta concentrando sulla simulazione di gara e sul miglior set up in vista del primo appuntamento in Australia. Haslam ha terminato col sesto tempo a 0,625 dal suo compagno di squadra.

Anche nel team GRT Yamaha si continua a lavorare sul passo gara e sul setup. Marco Melandri e Sandro Cortese stanno seguendo due programmi di sviluppo diversi. Il ravennate ha lavorato allo sviluppo della YZF R1 concludendo con l’ottavo tempo, il tedesco si sta ancora adattando alla Superbike e ha terminato con l’undicesima piazza.

GLI ALTRI - Più indietro le Ducati V4 R di Eugene Laverty (Team Goeleven)  e Michael Rinaldi (Barni Racing Team), che hanno concluso la giornata rispettivamente in dodicesima e tredicesima posizione. L’italiano non ha avuto una giornata affatto facile, ha avuto difficoltà ad adattarsi alla moto. Il nord-irlandese, che aveva già provato la moto a Jerez, è ancora concentrato a lavorare sul telaio e sul bilanciamento dei pesi.

Il rookie della Superbike, Alessandro Delbianco, portacolori del team Althea Mie Racing Team, conclude al 14° posto una giornata passata al lavoro sul feeling con le gomme e con la sua Honda CBR1000RR S2.

LA SUPERSPORT - Fra i piloti del mondiale Supersport il francese Jules Cluzel è stato il più veloce, siglando il miglior crono  in 1’45.694 seguito dal connazionale Lucas Mahias, che sta ancora prendendo le misure sulla nuova moto.  

Raffaele De Rosa sulla MV Agusta chiude la giornata al terzo posto dopo essere stato il più veloce della mattinata.

I tempi del primo giorno di test a Portimao

1. Jonathan Rea (Kawasaki Racing WorldSBK Team) 1’42.195

2. Alex Lowes (Pata Yamaha WorldSBK Team) 1’42.614 +0.419

3. Alvaro Bautista (Aruba.it Racing - Ducati) 1’42.682 +0.487

4. Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing) 1’42.687 +0.492

5. Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) 1’42.808 +0.613

6. Leon Haslam (Kawasaki Racing WorldSBK Team) 1’42.820 +0625

7. Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team) 1’42.872 +0.677

8. Marco Melandri (GRT Yamaha WorldSBK) 1’43.033 +0.838

9. Markus Reiterberger (BMW Motorrad WorldSBK Team) 1’43.682 +1.487

10. Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) 1’43.702 +1.502

11. Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK) 1’43.847 +1.652

12. Eugene Laverty (Team Goeleven) 1’44.200 +2.005

13. Michael Ruben Rinaldi (BARNI Racing Team) 1’44.663 +2.468

14. Alessandro Delbianco (Althea MIE Racing Team) 1’45.732 +3.537