In vista dell’inizio della stagione 2019 del mondiale Superbike, il team BMW Motorrad ha completato le due sessioni di test, a Jerez e a Portimao, con i suoi piloti: il britannico Tom Sykes e il tedesco Markus Reiterberger.

Nella seconda giornata del test portoghese, il team ha anche organizzato la presentazione della nuova livrea, ispirata dai colori del reparto Motorsport della Casa bavarese (leggi qui).

In entrambi gli appuntamenti, il team e il reparto corse di BMW Motorrad hanno lavorato a ampio raggio sulla nuovissima S1000 RR. Elettronica, telaio e freni sono stati messi alla frusta, ma si è lavorato anche sulla posizione in sella, e sulla regolazione del manubrio per mettere nelle migliori condizioni i due piloti.

Tom Sykes dopo il primo confronto in pista con gli avversari, si è confermato entusiasta della sua nuova avventura. Alla fine del secondo giorno di test a Portimao, il britannico si è piazzato al sesto posto in classifica; il suo compagno di squadra Reiterberger ha colto invece il nono tempo.

GRANDI PROGRESSI - "Voglio solo dire un grande ‘grazie’ a tutto il team BMW Motorrad WorldSBK”, ha detto Sykes. “In questi test, abbiamo continuato a lavorare e a fare progressi in modo davvero positivo, compiendo dei grandi passi avanti nello sviluppo della nostra BMW S 1000 RR.

"Abbiamo lavorato molto sul bilanciamento della moto, provando diversi parametri per verificare la risposta, e testando anche nuovi componenti per quanto riguarda i freni, le sospensioni e l'elettronica”, ha aggiunto il pilota britannico.

In generale, possiamo dire che abbiamo già fatto molto e siamo un altro passo avanti per l’inizio della stagione mondiale a Phillip Island, ormai fra meno di un mese”, ha concluso Sykes.

AFFIDABILI - Marc Bongers, direttore di BMW Motorrad Motorsport, ha voluto sottolineare l’affidabilità delle moto.  “I test hanno dimostrato che siamo già affidabili in questa fase iniziale del progetto, nonostante molte nuove parti siano state installate sulla moto, anche se abbiamo solo sei giorni di test alle spalle”, ha detto Bongers.

Per quanto riguarda i tempi sul giro, possiamo anche essere abbastanza soddisfatti. Siamo stati in grado di aumentare costantemente e trarre conclusioni positive. Oggi le moto partiranno per l’Australia”, ha annunciato Bongers.