Si è chiusa una delle epoche più importanti del motorsport. Quella che ha avuto come protagonista il bicilindrico Ducati. Ben 13 campionati costruttori tra il 1991 e il 2004 e poi modelli mitici come la 851 di Lucchinelli, la 1098 di Checa, senza ovviamente dimenticare King Carl Fogarty e Troy Bayliss. Finalmente è arrivata la nuova Ducati Panigale V4 R, presentata dall'Aruba.it Racing Team.

OBIETTIVI - Chaz Davies e Alvaro Bautista avranno un compito molto importante, riportare la Ducati dove le spetta. L'ultimo titolo iridato risale al 2011, è arrivato il momento di tornare a vincere. Aruba,it Racing proverà a farlo con la scelta dei piloti: Davies per dare continuità al lavoro di squadra, Bautista, pilota esperto, per sostituire Melandri. Ma non c'è molto tempo per farlo. A Borgo Panigale l'obiettivo è interrompere il dominio Kawasaki.

COMMENTI - Con il V4, Gigi Dall'Igna, direttore di Ducati Corse, prosegue la sua operà di continuità tra MotoGP e Superbike, un discorso che è sempre stato il suo cavallo di battaglia: «Ho sempre detto che i motori perfetti per correre, per il motorsport, sono i V4. Ora siamo dotati anche noi di questo tipo di motore e, per di più, lo abbiamo fatto utilizzando tecnologia desmodromica, che da tanti anni ci accompagna nella nostra avventura in MotoGP». Dall'Igna è stato cauto sulle aspettative: «La moto è molto nuova e potremmo trovare inconvenienti nel corso della stagione, ma abbiamo le risorse per sistemare tutto. Siamo fiduciosi di poter fare bene da subito». Il campionato partirà sabato 23 febbraio a Phillip Island.