Per l’undicesima edizione di Roma Motodays il testimonial d’eccezione arriva dalla Gran Bretagna: il leggendario Carl ‘King’ Fogarty. Ma ci saranno anche Tony Cairoli, di ritorno dalla prima gara del mondiale Motocross, in Patagonia e il francese Hubert Auriol, il primo vincitore della Dakar sia in moto che in auto.

Carl Fogarty sarà a Roma Motodyas giovedì e sabato, mentre Cairoli e Auriol saranno presenti sabato e domenica.

KING FOGARTY - ‘Foggy’ si è laureato quattro volte campione del mondo della Superbike dopo aver vinto tre volte il famigerato Tourist Trophy all’Isola di Man, dal 1988 al 1990. Vincitore di ben 59 gare in sella alla Ducati 916 e 996, Fogarty ha conquistato i suoi allori in Superbike nel 1994, 1995, 1998 e 1999 e si è ritirato nel 2000, a soli 35 anni, a causa di un rovinoso incidente che gli ha compromesso la mobilità del braccio sinistro. Da allora si è dedicato sporadicamente all’attività di team manager, ma è rimasto indimenticato nel cuore degli appassionati per il suo stile vincente per i suoi ‘occhi di tigre’. Attualmente Fogarty è brand ambassador e consulente del marchio CCM Motorcycles e ha sviluppato una ‘Foggy Edition’ in versione limitata di 300 esemplari della Spitfire.

I successi di Fogarty sono stati paragonati a quelli dell'australiano Mick Doohan cinque volte campione del mondo della classe 500 e vincitore della categoria negli stessi anni di Fogarty.

CAIROLI - Ma Carl Fogary non sarà l’unico campione in Fiera nei giorni di Roma Motodays. Ci sarà anche Tony Cairoli, fresco vincitore per l’undicesima volta degli Internazionali d’Italia di Motocross. Il nove volte campione del mondo arriverà in Fiera Roma direttamente dalla pista di Neuquen, in Patagonia, teatro della prima sfida iridata della stagione, che è andata in scena lo scorso weekend e che ha visto Tony Cairoli autore di due splendide doppiette. Con la sua proverbiale disponibilità, Tony Cairoli incontrerà il pubblico di Roma Motodays, firmerà autografi e risponderà alle loro domande nelle giornate di sabato e domenica. In esposizione anche la sua moto.

AURIOL – Grande attesa per la presenza a Roma Motodays di Hubert Auriol, il primo pilota ad aver conquistato la vittoria all’estenuante Dakar sia in moto che in auto. Sulle due ruote Auriol ha vinto due volte, nel 1981 e nel 1983, sfiorando la vittoria nel 1985 sulla Cagiva. Due anni dopo si rese protagonista di un evento che lo ha reso leggendario: riuscì ad arrivare al traguardo della penultima tappa con entrambe le caviglie fratturate. Era al comando della Dakar, ma l’indomani non poté difendere la supremazia in classifica. L’anno dopo si presentò alla guida di un buggy, poi in auto, vincendo nel 1992. Quando la Dakar si è spostata in Sudamerica, Auriol ha inventato l’Africa Race, che ha debuttato nel 2008.

PARCHEGGI - Chi acquisterà il biglietto in prevendita su Vivaticket potrà parcheggiare la propria moto all’interno di Fiera Roma.

BIGLIETTI - In occasione della Festa della Donna l’8 Marzo, Roma Motodays riserverà l’ingresso GRATUITO e il parcheggio interno gratuito a tutte le donne "motocicliste" che arriveranno in Fiera alla guida di una moto/scooter. L’ingresso sarà dal Cargo Ovest di Fiera Roma.

HONDA TRIBUTE IN PALIO - Tra coloro che avranno acquistato il biglietto d'ingresso verrà sorteggiato il fortunato vincitore di una Honda CB 1000 R appositamente customizzata per Roma Motodays: un esemplare unico dedicato ai cinquant'anni della Honda Four.