Undicesimo trionfo per Alvaro Bautista, inarrestabile nella sua sequenza vincente. Ad Assen le gare sono state solo due, perché la Superpole Race è stata annullata per recuperare gara1 cancellata ieri per neve. E Bautista le ha vinte entrambe. Questa volta davanti a Van der Mark, per la prima volta sul podio in questa stagione, e a Jonathan Rea. 

BAUTISTA DA RECORD - La vittoria di Bautista stabilisce un nuovo record nel WorldSBK: nessun pilota fino ad ora aveva mai vinto le prime 11 gare della classe regina. Così, lo spagnolo regalo la vittoria numero 352 alla Ducati nel WorldSBK ed è anche la 27esima al TT di Assen. Con le sue 11 vittorie consecutive, Bautista eguaglia la striscia di primi posti consecutivi ottenuti nel corso della scorsa stagione da Rea. Bautista ha anche raggiunto il numero di vittorie ottenute da Ruben Xaus, Regis Laconi and Stephane Mertens nelle rispettive carriere nel mondiale Superbike.

LA GARA - Jonathan Rea è scattato dall’ottava casella, ed è riuscito ad andare al comando della corsa dopo sole cinque curve ma non è bastato.

Bautista è rimasto in seconda posizione davanti all’eroe locale Michael van der Mark. Leon Haslam è rientrato nel gruppo di testa mentre Alex Lowes e Chaz Davies chiudevano le prime sei posizioni.

Rea ha dato il massimo per difendere il suo vantaggio da Bautista, e ad un certo punto alla curva 5 ha sollevato l’anteriore della ZX-10RR per non far passare lo spagnolo. Nel frattempo Davies è riuscito a guadagnare terreno superando van der Mark e piazzandosi al terzo posto.

Al sesto giro Bautista è riuscito ad infilarsi sul leader della gara alla curva 8 mentre il nord-irlandese è stato sorpassato anche da Davies alla curva successiva.Il quattro volte campione del mondo si è poi ripreso la seconda piazza. 

A metà gara, van der Mark ha registrato il giro più veloce in gara e ha ricucito il gap che lo separava da Rea a soli tre giri dalla bandiera a scacchi. Alla curva 13, un sorpasso all’esterno di van der Mark gli permette di piazzarsi al secondo posto.

All’ultimo giro, Bautista aveva abbastanza vantaggio per assicurarsi la vittoria,  mentre alle sue spalle Rea e van der Mark hanno lottato per la seconda posizione e tra i due c’è stato anche un contatto. Alla fine sarà l’olandese a prevalere. Quarta piazza per Lowes davanti a Davies, sesto Reiterberger seguito dal compagno di squadra Tom Sykes. 

ITALIANI FUORI DALLA LA TOP TEN - Ottavo al traguardo Haslam. Con la nona piazza, Toprak Razgatlioglu è il miglior pilota indipendente al termine di Gara 2 mentre Jordi Torres completa la top 10.

Un weekend davvero difficile per i tre italiani in pista: Marco Melandri è 14° davanti a Michael Ruben Rinaldi mentre Alessandro Delbianco è di poco fuori dalla zona punti. 

Qui la classifica di gara2.