Leon Camier è stato costretto a saltare i test a Misano ma anche l'appuntamento di Jerez, la sesta tappa del Campionato del mondo Superbike. L'inglese portacolori del team Moriwaki Althea Honda Racing è al momento 15esimo in campionato e il 2019 finora non è una delle stagioni più semplici, considerando che si è qualificato una sola volta nella top 10.

A Imola Camier era in scia a Sandro Cortese nella Superpole, e quando il tedesco è caduto, non ha potuto evitarlo, procurandosi un danno ad un legamento della spalla.

ARRIVA TAKAHASHI - Nonostante si sia recuperato al meglio e sentendosi molto meno dolorante, Camier non si sente ancora al massimo della forma. Così per il round di Jerez sarà sostituito da Yuki Takahashi che al circuito intitola a Angel Nieto proverà a mettere in atto tutta la sua esperienza.

SERVE TEMPO - "Sono molto deluso perché ho dovuto saltare i test di Misano e anche il round spagnolo perdendo così l'opportunità di continuare a lavorare allo sviluppo della moto”, ha detto Leon Camier. “Ad ogni modo, siamo dove siamo e dobbiamo accettarlo. D'altronde il recupero alle articolazioni richiede tempo ed è complessa e richiede tempo per guarire", ha aggiunto Camier.

"Detto questo, il mio recupero sta andando bene. Il dolore si sta riducendo sempre di più e i miei movimenti stanno migliorando, vedremo come sarà la situazione in vista del round di Misano", ha concluso il britannico.