Nella prima mattinata di prove a Jerez sono le Yamaha a dettare legge. Davanti a tutti c'è Michael van der Mark, dietro di lui il compagno di squadra Alex Lowes. Solo terzo tempo per ora per Alvaro Bautista, quarto Melandri, mentre Jonathan Rea è quinto. L'altra Ducati ufficiale, quella di Chaz Davies, è addirittura undicesima.

FP1 - Sabato e domenica sulla pista spagnola si correrà il sesto round della stagione. Michael van der Mark ha dominato la mattinata di FP1, portandosi al comando nel finale. Le due R1 sono partite con il piede giusto: per l’olandese un buon 1’39”654. Il compagno di squadra è staccato solo di 185 millesimi. Bene Melandri, quarto a meno di 4 decimi. Sesto Ruben Rinaldi. Chiude la top 10 Sandro Cortese. 

CRISI - Il leader della classifica Alvaro Bautista ha avuto qualche problema tecnico ed è rimasto a 221 millesimi da van der Mark. Qualcosa da rivedere dunque per le Ducati. Non ride per ora nemmeno Rea a più di mezzo secondo dalle Yamaha. Solo settimo Leon Haslam, sfortunato nell'ultimo lap per via del traffico in pista. Bel piazzamento (ottavo) per la Kawasaki di Toprak Razgatlioglu. Al nono posto c'è Tom Sykes, in difficoltà Markus Reiterberger. Dodicesima posizione per Loris Baz e Ten Kate. Ancora buio pesto in Casa Honda, nonostante i buoni propositi: 15esimo Takahashi e 16esimo Kiyonari. Per ora la CBR1000RR non sembra competitiva.