Il primo giorno di prove libere del mondiale Superbike sul circuito spagnolo di Jerez va in archivio con il ritorno di Alvaro Bautista e la sua Ducati Panigale V4 in vetta alla tabella dei tempi.

Il leader della classifica iridata ha firmato il miglior crono nella seconda sessione di prove libere del venerdì. Durante la sessione pomeridiana è stata esposta la bandiera rossa dopo la caduta di Loris Baz per permettere ai commissari di pulire la pista dai detriti alla curva 4. 

BOTTA E RISPOSTA - E’ stato un botta e risposta fra Bautista e van der Mark, con l’alfiere ufficiale di Yamaha che si è portato al comando della classifica dei tempi, scatenando la reazione vincente di Bautista: lo spagnolo ha firmato il tempo di 1’39’’428, staccando di oltre 2 decimi il suo avversario olandese. Il suo compagno di squadra Chaz Davies invece ha dovuto fare i conti con una giornata difficile e chiude il venerdì con l'11° tempo. Il compagno di squadra di van der Mark, Alex Lowes ha tenuto bene il passo e conclude la sessione con il quarto crono.

Terzo crono, a 3 decimi da Bautista, per il campione in carica Jonathan Rea. La strategia del Kawasaki Racing Team era quella di far compiere al campione del mondo in carica quanti più giri veloci possibili, e il nord-irlandese lo ha fatto, riuscendo a migliorarsi di continuo. Invece il suo compagno di box, Leon Haslam, chiude in nona posizione.

Tom Sykes  sulla BMW ufficiale ha aumentato il ritmo nell'ultima parte del pomeriggio risalendo fino al quinto crono, mentre il suo compagno di squadra Markus Reiterberger è incappato in una caduta. Aveva percorso pochi giri nelle FP1 a causa di un problema, e le FP2 dovevano essere decisive in vista delle gare ma il pilota tedesco ha continuato ad avere problemi e chiude con il 15° crono.

LA TOP 10 - Anche Marco Melandri è caduto durante le FP2 ma è riuscito a rientrare al box. Il ravennate ha comunque centrato il sesto tempo nelle combinate del venerdì. Il suo compagno di box, Sandro Cortese, è migliorato rispetto la mattina e si piazza proprio alle spalle di Melandri.

Ottavo crono per Michael Ruben Rinaldi. Il romagnolo piazza la seconda Ducati al traguardo ed è il terzo pilota indipendente alle spalle dei due compagni di squadra del GRT Yamaha. Chiude la top 10 Toprak Razgatlioglu.

Il ritorno di Loris Baz nel campionato del mondo non è stato come il francese speravano. Il 26enne è infatti stato protagonista di una caduta alla curva 4 e la moto si è distrutta, ma fortunatamente non ci sono state conseguenze per Baz.
I tempi del venerdì

  1. Alvaro Bautista 1’39.428
  2. Michael van der Mark 1’39.654 +0.226
  3. Jonathan Rea 1’39.732 +0.304
  4. Alex Lowes 1’39.839 +0.411
  5. Tom Sykes 1’39.934 +0.506
  6. Marco Melandri 1’40.030 +0.602