Tornare in pista dopo mesi, con una moto ancora tutta da sviluppare, e chiudere al quarto posto una gara da incorniciare. Questo è stato il sabato speciale di Loris Baz. Il francese, ingaggiato poco più di un mese fa da Ten Kate per guidare la Yamaha R1 con cui il team olandese ha fatto il suo ritorno in Superbike, si è trovato a suo agio sull'asfalto bagnato, sfiorando la prestazione da podio. Solo un Alvaro Bautista in grande spolvero non gli ha permesso di prendere la scia e di giocarsi il terzo posto nelle battute finali. 

POCO TEMPO PER LO SVILUPPO - "La gara è stata bellissima e sono molto contento - spiega Loris - abbiamo ricevuto la moto solo tre settimane fa ed è stata già una gran cosa riuscire a portarla qui abbastanza competitiva. Volevo fortemente il podio, l'ho cercato e quando ho visto Haslam cadere ho spinto forte e rischiato molto per andare a prendere Alvaro. Nel finale, però, lui ha accelerato e ho pensato solo a gestire la posizione. Tornare così non è stato faile ma sono convinto che tra poco saremo tra i primi anche sull'asciutto, perché stiamo lavorando davvero bene".