Dopo il sabato caratterizzato dalla pioggia, oggi il sole è tornato a splendere sul circuito di Misano. E Alvaro Bautista sulla sua Ducati è tornato a vincere, mettendo fine al (breve) periodo di assenza dal gradino più alto del podio. Bautista ha messo a segno il suo quattordicesimo successo nel mondiale Superbike, conquistando la Superpole Race. Sul podio con Bautista si sono piazzati Alex Lowes e Leon Haslam. Peccato per il problema tecnico che ha costretto Tom Sykes al ritiro all'ultimo giro mentre era terzo.

Una vittoria importante quella di Bautista, anche in ottica campionato, perché il suo primo rivale, Jonathan Rea, è incappato in una caduta alla curva dieci, mentre era secondo alle spalle di Bautista: il nordirlandese è riuscito a ripartire e a chiudere quinto, ma il vantaggio di Bautista in vetta alla classifica è inevitabilmente aumentato.

LA GARA - Bautista è stato bravo a scattare dalla quinta posizione: alla fine del primo giro era già secondo, ed era già in testa nel secondo passaggio. Rea è rimasto alle sue spalle fino a tre giri dal termine, quando è incappato nellla scivolata, che lo ha visto ripartire sesto e arrivare quinto. A ereditare la seconda posizione è stato Alex Lowes, con Leon Haslam che a sua volta ha rilevato la terza piazza da Tom Sykes, costretto al ritiro per un problema tecnico all’ultimo giro mentre era terzo. Toprak Razgatlioglu ha chiuso in quarta posizione davanti a Rea.

Da segnalare anche la caduta di Sandro Cortese, ottimo terzo fino al settimo giro, quando ha dovuto abbandonare la gara.

GLI ITALIANI - Primo degli italiani è Marco Melandri, autore di un ottimo recupero: in sella alla Yamaha GRT è scattato dalla 19esima posizione per scontare la penalità inflittagli a Jerez, è risalito fino alla sesta piazza.

Settima posizione per Michael Ruben Rinaldi, che ha preceduto da poco il suo compagno di squadra Michele Pirro, entrambi sulla Ducati del team Barni. A compeltare la top ten l’argentino Leandro Mercado e la wild card Lorenzo Zanetti. Gara da dimenticare per Chaz Davies, che ha chiuso ultimo.

Da segnalare le cadute della wild card Cavalieri e di Del Bianco.

Dopo aver regalato alla Ducati la 30esima vittoria a Misano, Bautista scatterà dalla prima casella dello schieramento in vista di Gara 2 cercando di consolidare il suo vantaggio in campionato.

Qui i risultati della Superpole Race a Misano.