In gara2 del mondiale Superbike a Misano, le moto di Marco Melandri e Leon Haslam sono entrate in contatto e la reazione del pilota britaanico della Kawasaki Haslam non ha tardato ad arrivare.

UN'AZIONE TIPICA - "E’ stato un'azione tipica di Melandri", ha detto Leon Haslam a Speedweek.com. E a confermare l’impressione sono stati anche Alex Lowes e Toprak Razgatlioglu, che si sono espressi negli stessi termini a proposito della manovra del ravennate nella battaglia per il terzo posto con Haslam.

Dal secondo giro Melandri era in quarta posizione e dal quinto al dodicesimo passaggio aveva Haslam davanti a lui. Poi è arrivato il confronto diretto. Non sapevo che fosse Melandri ", ha detto Haslam. "È arrivato da dietro e mi ha colpito! Ho immaginato che con quel colpo fosse uscito dalla gara. Marco è così, è quello che fa sempre – me lo aspetto da lui".

LA VERSIONE DI MELANDRI – Il ravennate vede il contatto di gara2 in modo diverso. "Ero già davanti a lui e non riuscivo a vederlo affatto. A causa del contatto con Haslam, la copertura in carbonio del freno anteriore si è rotta, l'ho superato e l’ho urtato e poi sono caduto. È stata una collisione dura, può succedere", ha detto Melandri.

Nonostante il contatto, Leon Haslam ha concluso al terzo posto gara2 a Misano, mentre Melandri ha dovuto rimandare l’appuntamento con la bandiera a scacchi al prossimo round.