Dopo l’infortunio a Imola, Leon Camier non ha ancora recuperato a pieno la forza alla spalla sinistra ed è costretto a saltare le gare del Regno Unito e degli Stati Uniti.       

A Jerez e a Misano l’inglese del team Moriwaki Althea Honda Racing è stato sostituito da Yuki Takahashi, e al Pata Riviera di Rimini Round il giapponese ha regalato il primo piazzamento in top 10 alla sua compagine grazie al suo ottavo posto di Gara 1. 

Nel prossimi due appuntamenti Leon Camier invece non verrà sostituito. 

MEGLIO NON RISCHIARE - Intanto il pilota britannico ha provato a guidare ma il dolore è ancora importante.

“Sono davvero dispiaciuto di dover perdere altri due round, pur avendo fatto dei miglioramenti, il dottore mi ha consigliato di non rischiare”, ha spiegato Camier. “Ho recuperato tutto il movimento e ho iniziato a fare degli esercizi per aumentare la forza. Sfortunatamente in questo aspetto sto ancora avendo dei problemi. Ho provato a fare alcuni giri in moto ma mi sono reso conto di non avere ancora abbastanza forza in frenata, continuo ad accusare il dolore guidando”.

OBIETTIVO PORTIMAO - Camier conta di tornare in occasione dei test del mondiale Superbike a Portimao il 24 e il 25 agosto: Il dottore è fiducioso e crede che per allora avrò recuperato senza bisogno di nessun intervento chirurgico. Guardo avanti per poter ritornare in vista dei test a Portimao ad agosto dove potrò lavorare con calma allo sviluppo della moto”, ha detto Camier.