Tom Sykes è tornato ad essere Mr Superpole: il pilota inglese è si aggiudicato la quarantanovesima pole in carriera ed è a capo di una prima fila tutta britannica, completata da Jonathan Rea e Leon Haslam, i due alfieri ufficiali di Kawasaki. Per BMW è la prima pole dal 2010 e per Sykes è la prima da quando è passato in BMW.

METEO INCLEMENTE - La giornata ha offerto un clima inclemente tipicamente britannico e nelle prime fasi della sessione, sul bagnato, ci sono state alcune cadute: la prima è stata quella di Alex Lowes, alfiere Yamaha, poi Alessandro Delbianco, che però è tornato ai box in sella alla sua Honda. 
Man mano che la pista ha iniziato ad asciugarsi i tempi hanno cominiciato a scendere e i piloti sono passati alle gomme slick. Tom Sykes ha sfruttato al massimo la scelta delle gomme per stabilire il tempo di riferimento.

Jonathan Rea ha continuato a sfidare il suo ex compagno di squadra, ma Tom Sykes è stato bravo a rispondere, stampando il miglior crono a 0,993 secondi dal campione in carica del mondiale Superbike. 

In seconda fila, da segnalare la prestazione sensazionale di Peter Hickman: il portacolori della BMW, al via in sostituzione di Reiterberger,  ha siglato il quarto tempo ed è la prima volta in questa stagione che la Casa bavarese piazza le sue due moto ufficiali nelle prime quattro posizioni al via. Loris Baz, con il suo quinto tempo, è il primo pilota non britannico sulla griglia, ed è anche il primo degli indipendenti.

Soltanto sesto il leader del campionato Alvaro Bautista, che dovrà fare uno scatto fulmineo in gara1 oggi per portarsi subito a fianco dei primi tre.

LA TOP TEN - La terza fila è aperta da Toprak Razgatlioglu che ha ottenuto il miglior piazzamento in griglia della stagione Tissot Superpole e il suo miglior risultato della sua carriera. Alex Lowes è in ottava posizione sulla griglia, mentre il nono posto appartiene a Marco Melandri, sulla Yamaha GRT. Chaz Davies completa la top ten in sella alla sua Ducati, e cercherà sicuramente di fare bene sulla pista di casa.

Ryuichi Kiyonari, portacolori del Moriwaki Althea Honda Team, ha ottenuto il suo miglior piazzamento in Superpole dal 2009 e il suo migliore della stagione, mentre Michael van der Mark, rientrante dopo un infortunio, si piazza al sedicesimo posto, alle spalle di Michael Rinaldi e davanti a Alessandro Delbianco.

Qui i tempi della Superpole a Donington.