Non si placa la polemica in casa Ducati per quanto riguarda il Campionato Superbike e nello specifico ciò che riguarda l'ormai ufficiale addio di Alvaro Bautista previsto a fine stagione.
Mentre a Magny Cours stanno andando in scena le prime prove libere del weekend, in vista di quelle che saranno le gare di domani e domenica, l'amministratore delegato Ducati Claudio Domenicali, ha visto bene di puntare ancora una volta il dito verso Alvaro Bautista e la sua decisione di passare in HRC per la stagione 2020.

IL POST SU TWITTER - E per farlo, Domenicali ha scelto Twitter pubblicando un post questa mattina nel quale ha scritto:”questa foto è stata l'inizio di una fantastica serie di vittorie. Ora Bau Bau dice di aver lasciato la Ducati per la Honda quando abbiamo deciso per Scott (Redding), e non per soldi. Ma gli abbiamo fatto un'offerta con sei zeri in due anni e ha rifiutato, voleva di più, nient'altro. La vita è fatta di scelte.”

ALTA TENSIONE - Una frecciatina a dir poco “appuntita” quella di Claudio Domenicali al quale ci ha abituati ormai da anni anche nei confronti di altri piloti (vedi Jorge Lorenzo quando correva in Ducati).
Intanto, la Ducati non si sta esprimendo soltanto a parole ma anche nei fatti, dato che ha visto bene, durante i test che ci sono stati a Valencia e nel quale è stato fatto provare ai piloti il nuovo prototipo 2020, di non coinvolgere anche Alvaro Bautista.
Meno male che mancano poche gare a fine stagione, ma di certo tutta questa tensione non aiuta a concludere la stagione nel migliore dei modi.