Jules Cluzel e la sua Honda del team CIA Landlord Insurance hanno siglato il miglior crono nella sessione d’apertura del test ufficiale con il crono di 1.35.365 e quel tempo è rimasto un riferimento, perché il meteo ha successivamente rallentato l’azione in pista. 
 
Nelle FP1 occhi puntati sul turco Kenan Sofuoglu e la sua Kawasaki: il pluricampione del mondo ha svolto il test per la prima volta dopo l’infortunio rimediato in allenamento. Ha fatto cinque giri sulla sua ZX-6R e si è assicurato il sesto crono della mattina in 1.36.264 prima che arrivasse la pioggia.
 
Quando è stato il turno delle FP2, le moto sono rientrate dopo la prima mezz’ora. Cluzel non ha potuto migliorare il suo crono del mattino, ma nemmenotutti gli altri piloti, dato che la pista era bagnata. Roberto Rolfo è stato il pilota più veloce nella sessione pomeridiana, portando la sua MV Agusta a siglare il crono di 1.36.539. 
 
Kyle Smith conclude la classifica combinata nella top 3 a poco più di mezzo secondo dal francese Cluzel, con il tempo di 1.36.031. Il secondo pilota del team CIA Landlord Insurance Honda Hikari Okubo si è piazzato quarto (1.36.187) davanti a Zulfhami Khairuddin (Orelac Racing VerdNatura) . 
 
Dopo aver deciso di non rischiare in queste condizioni, Sofuoglu è sesto a fine giornata, seguito da Lucas Mahias su Yamaha. 
 
Gino Rea su Kawasaki è invece all’ottavo posto, dopo aver ottenuto il miglior tempo in 1.36.399 e lui è stato uno dei piloti a scendere in pista in entrambe le sessioni, adattandosi sempre più al nuovo team. Appena +0.159 dietro a Rea ha chiuso PJ Jacobsen su MV Agusta. Anche l’americano è con un nuovo team nel 2017 e ha completato 29 giri nel giorno d’apertura dei test, sul circuito di Phillip Island.