Sul circuito di Aragon PJ Jacobsen e la sua MV Agusta Reparto Corse hanno ottenuto il primo podio del 2017. E l'obiettivo dell'americano è di migliorare il suo feeling con la moto in vista delle prossime gare.
 
Coinvolto in una splendida gara del mondiale Supersport che ha regalato  spettacolo dall'inizio alla fine, Jacobsen è stato tra i protagonisti, ma non ha avuto la fiducia necessaria con l’anteriore della sua moto per tentare i sorpassi negli ultimi giri.
 
GHIACCIO - “È  stato bello essere sul podio per MV, abbiamo conquistato la pole position e i giri più veloci, e abbiamo terminato sul podio", ha detto Jacobsen. "Non sono troppo felice per come si è svolta la gara; credo che avrei potuto fare un po’ meglio se avessi avuto il feeling maggiore con la gomma anteriore. Ho fatto fatica per tutta la gara, non avevo nessun feeling ed era come il ghiaccio”. 
 
Ma l’americano guarda anche agli aspetti positivi della gara al MotorLand Aragon.
“Sono felice di aver concluso terzo, guardiamo alla prossima gara con l’obiettivo di fare un grande passo in avanti, soprattutto per non perdere punti preziosi", dice PJ. "La chiave è la costanza e durante la gara non tutti riescono ad arrivare alla bandiera a scacchi, quindi sono impaziente di concludere le gare – così si raggiunge l’obiettivo.
 
Il 22enne americano ha poi spiegato la lotta all'ultimo giro: “Non pensavo di riuscire a impormi all’ultimo giro. Avevo una possibilità al passaggio precedente dietro a Mahias, ma ho avuto un momento di instabilità e non credo che ce l’avrei fatta. Vedremo nella prossima gara”, promette.
 
Jacobsen lotterà per la vittoria nel quarto round della stagione, in Olanda, nel weekend del 28-30 aprile.