Dopo un inizio di stagione da incubo (lungo stop per infortunio nelle prime gare del 2017 e scivolata ad Aragon), in Olanda sembra essere tornato il vero Kenan Sofuoglu. Il pilota più vincente nella storia della Supersport ha piazzato la Kawasaki gestita dal Team Puccetti al primo posto al termine delle qualifiche. Il suo tempo, 1’37”805, è migliore di oltre sei decimi rispetto a quello dello statunitense Patrick Jacobsen, bravo a portare la sua MV Agusta ufficiale in seconda piazza, con cui cercherà di andare domani a caccia del secondo podio stagionale.

CARICASULO NELLA TOP TEN - Terza posizione per la vera sorpresa di questo round, ovvero Michael Canducci. L’italiano (pilota supportato dalla FMI e compagno di squadra di Sofuoglu nello squadrone Kawasaki guidato da Puccetti) si è piazzato al terzo posto a sette decimi dal più esperto team mate ed è stato in grado di mettersi alle spalle il leader della classifica generale, Lucas Mahias (Yamaha), il connazionale Jules Cluzel (Honda) ma anche altri grandi nomi della categoria come Morais, Stapleford e Smith. Nono, bravo a centrare la top ten e a prenotarsi per un posto da protagonista nella gara di domani, Federico Caricasulo con la seconda Yamaha ufficiale: l’italiano è in ritardo di 1”343 da Sofuoglu e precede Ryde, Soomer e Rea.