Niki Tuuli ha vinto il Round di Magny Cours della Supersport 600, mancando di poco l’hat trick perché il giro più veloce è stato compiuto dal secondo classificato Federico Caricasulo. Ma prima di parlare della gara il pensiero va a Kenan Sofuoglu che ieri è caduto nelle ultimissime fasi della Superpole 2, mentre cercava di staccare il miglior tempo. Il sei volte campione del mondo, alfiere del team Kawasaki Puccetti Race, si è fratturato il bacino in vari punti e i medici non l’hanno ritenuto idoneo a correre.

Sofuoglu è ora atteso in Turchia per sottoporsi a una operazione ma sembra difficile che possa rientrare in tempo per affrontare le ultime due gare di Spagna e Qatar e dire la sua nella lotta al titolo mondiale, dove nonostante lo “zero” in classifica di oggi è ancora pienamente in corsa. Tornando alla corsa di oggi, nessun pilota è riuscito a tenere il ritmo delle Yamaha R6 del finlandese, che ha conquistato la sua prima vittoria in questa categoria, e dell’italiano, visto che PJ Jacobsen si è classificato terzo con la sua MV Agusta a quasi 6 secondi dalla coppia di testa.

Alle sue spalle, attardato di oltre nove secondi, ha concluso Lucas Mahias che con questi punti ha guadagnato la testa della classifica piloti. Quinto si è piazzato Jules Cluzel che è stato fino alla fine in bagarre con Lorenzo Zanetti, Michael Canducci e Sheridan Morais. La top ten è chiusa dai britannici Kyle Smith e Luke Stapleford.