Con la vittoria di Marc Garcia a Magny Cours, Yamaha ha conquistato il titolo mondiale costruttori nella Superport 300 con un round di anticipo.
Con 195 partenze per la Casa giapponese e più di 21 piloti nel WorldSSP300, i piloti e le squadre hanno fatto la parte del leone con la YZF-R3 negli otto circuiti dove finora sono state disputate le gare, ottenendo tre vittorie in questo 2017 e un podio in ogni fine settimana.
 
LA STAGIONE - Nel primo round andato in scena al MotorLand Aragon, Daniel Valle, portacolori Halcourier Racing, ha conquistato il secondo posto, dando prova di una grande battaglia e portando Yamaha per la prima volta sul podio, mentre il suo compagno di squadra Borja Sanchez chiudeva quarto.
Il secondo round della stagione al TT Circuit Assen è stato il peggiore per la casa di Iwata, con Alfonso Coppola, portacolori SK Racing, terzo dietro ai due piloti olandesi Scott Deroue (MTM HS Kawasaki) e Glenn van Strallen (Vos - TKR Racing).  
 
Al primo appuntamento italiano del 2017, a Imola, Garcia ha vinto la gara, mentre gli altri suoi due compagni di marca Coppola e Mykyta Kalinin (Team Motoxracing) hanno completato il podio.
Lo spagnolo Garcia ha continuato a tenere alta la bandiera della casa di Iwata a Donington Park, dove ha conquistato il secondo posto in 13 giri emozionanti.
 
Tornati in Italia per il quarto round di Misano,  è stato Armando Pontone, alfiere IODARacing, a salire sul podio e a finire in seconda posizione. Con una prestazione straordinaria davanti ai suoi tifosi di casa, Pontone ha mancato per pochissimo la vittoria su Mika Perez con la Honda.
 
FINALE COL BOTTO - Le successive tre gare sono state ancora migliori per Yamaha, con una vittoria in Germania e un secondo posto in Portogallo per Coppola, mentre Garcia ha vinto in Francia. Lo spagnolo è ora in lotta per il titolo con l’italiano e quest’ultimo successo ha garantito a Yamaha il titolo dei costruttori con un round di anticipo.
 
La costanza è stata la chiave per la Casa dei tre diapason, che non ha mai concluso un fine settimana fuori dal podio, mentre Honda l’ha fatto quattro volte su otto. Nonostante i tanti piloti alla guida di una Yamaha, solo quattro sono saliti sul podio durante la stagione.
 
La sfida al titolo piloti è rimandata all'ultimo round, sul circuito di Jerez, dal 20 al 22 ottobre.