Dopo la frattura del bacino rimediata nel round francese, a settembre, Kenan Sofuoglu aveva annunciato che per lui il campionato era concluso, e così la rincorsa al sesto titolo mondiale. Invece, nonostante l’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto, il turco è riuscito a tornare in pista e lotterà quindi con Mahias per l’iride 2017.

Per conquistare il titolo Sofuoglu ha bisogno di vincere la gara di sabato e a Mahias bastano invece solo cinque punti per essere proclamato campione. Se Sofuoglu dovesse finire secondo, invece Mahias non dovrebbe arrivare a punti per consentire a Sofuoglu di aggiudicarsi il suo sesto titolo del mondiale Supersport. 

Intanto, nella prima giornata di prove libere il leader in campionato Lucas Mahias è stato il più veloce con la sua Yamaha ufficiale. Il francese è seguito nella classifica combinata dei tempi dal connazionale Jules Cluzel e dal britannico Luke Stapleford.

Mahias ha preso la testa della classifica nel secondo turno, con il suo miglior crono in 2’01.316 e ha messo tra sé e Cluzel +0.412s, mentre Stapleford è terzo a soli sei millesimi dal secondo.

Ottimo quarto tempo per il nostro Federico Caricasulo su Yamaha ufficiale, davanti a Kyle Smith ed Anthony West, che precedono  il campione in carica Kenan Sofuoglu, autore del settimo tempo sulla Kawasaki Puccetti Racing nonostante un problema tecnico a metà sessione. Tra le FP1 e le FP2 si è sottoposto un controllo medico e ne affronterà un altro prima delle FP3.

Nella classifica combinata dei tempi Michael Canducci, Niki Tuuli e Christian Gamarino completano la top 10.

Nelle FP1 Smith aveva concluso in prima posizione con il tempo di 2’02.743, davanti a Mahias e Caricasulo. 

Qui la classifica combinata delle prime libere.