Cambia pista ma non cambia la musica nel mondiale Supersport, che sul circuito thailandese di Chang vede svettare Lucas Mahias e Randy Krummenacher, separati da appena 34 millesimi, al termine del primo giorno di prove libere.

Quattro Yamaha davanti a tutti - I primi due sono stati protagonisti anche del round australiano e Lucas Mahias conduce la classifica generale proprio davanti al portacolori del team Bardhal Evan Bros Randy Krummenacher.

Ad avvicinarsi al duo di testa è il nostro Federico Caricasulo: il comapagno di squadra di Mahias, in sella alla Yamaha ufficiale ha fatto registrare un progresso consistente durante la giornata, chiudendo a due decimi dal leader. Un tempo che lo ha piazzato in terza posizione, davanti a Jules Cluzel, a completare il quartetto dei piloti Yamaha.

Ottavo crono per il secondo degli italiani, Raffaele De Rosa, con la MV Agusta, mentre Ayrton Badovini si è piazzato in quindicesima posizione.

In una seconda sessione con tempi ravvicinati, Lucas Mahias è stato l’unico, insieme ad un altro pilota della top ten, a non aver migliorato il suo passo nelle FP2. L’altro è stato Luke Stapleford (Profile Racing), che è caduto in curva 5 quando mancavano meno di dieci minuti alla fine della sessione ed è scivolato dalla quinta alla nona posizione.

Le wild card - Le wild card thailandesi Thitipong Warokorn (CORE Kawasaki Thailand Racing Team) e Ratthapong Wilairot (Yamaha Thailand Racing Team) sono separate da un decimo di secondo l’uno dall’altro e sono proprio ai margini della top ten.

Grande assente Kenan Sofuoglu, che non si è ancora ripreso dai recenti infortuni (leggi qui).

Qui la classifica dei tempi.