Sandro Cortese, il tedesco campione del mondo della Moto3 nel 2012, ha conquistato la sua prima vittoria in Supersport sul circuito spagnolo di Aragon. Il portacolori del team Kallio Racing aveva iniziato bene il weekend, conquistato anche la sua prima Superpole.

Dopo sole tre gare disputate in questo campionato nella sua carriera, Sandro Cortese ha portato la Yamaha al primo posto dopo una partenza non felicissima e ha dominato due terzi della gara. Soltanto il suo compagno di squadra Federico Caricasulo è riuscito a mantenere il passo dell’ex iridato e insidiarlo nella leadership.

Nelle ultime fasi di gara l’italiano si è avvicinato fino a transitare a due decimi da Cortese, ma alla fine ha dovuto deporre le armi e, anzi, difendersi dall’attacco di Jules Cluzel. All’ultimo giro il francese ha tentato di tutto per conquistare la seconda posizione con la Yamaha del team NRT, ma ha concluso alle spalle dei due compagni di marca sulle moto ufficiali.

Mahias resta davanti - Quarta posizione per il campione in carica Lucas Mahias: in sella alla Yamaha ufficiale, il pilota francese non è riuscito a tenere il passo e ha finito a più di cinque secondi dal vincitore. Con questo piazzamento Mahias rimane al comando della classifica mondiale, ma con soli quattro punti di vantaggio su Cortese, già autore di un podio e di un quarto posto prima di vincere ad Aragon.

L’altro pilota in grado di vincere quest’anno, Randy Krummenacher, sul gradino più alto del podio nel round tailandese, è caduto al quarto giro. Rientrato in ventisettesima posizione, il pilota svizzero è riuscito a lottare arrivando undicesimo, ottenendo punti preziosi che lo mantengono in terza piazza in classifica iridata, con un punto di vantaggio su Caricasulo.

La top ten - Battaglia per la quinta posizione negli ultimi giri con il duo britannico Kyle Smith e Luke Stapleford che hanno chiuso davanti a Sheridan Morais, rientrato in questo weekend.

A completare la top ten ci sono Niki Tuuli, ottavo davanti a Anthony West e Rob Hartog, primo pilota dell’Europeo FIM Supersport Cup.

Sfortuna per MV Agusta – Da segnalare l’ottima prestazione di Raffaele De Rosa: in sella alla MV Agusta Reparto Corse by Vamag, ha siglato una partenza a razzo, scattando dalla seconda fila e piazzandosi davanti a tutti alla prima curva. L’italiano ha lottato per il suo primo podio stagionale, ma un problema tecnico gli ha complicato la gara costringendolo al ritiro quando era quarto. Allo stesso giro, Ayrton Badovini è caduto in curva 7, chiudendo una gara da dimenticare per le MV Agusta.

Qui la classifica di gara.