Jules Cluzel e Sandro Cortese hanno rinnovato a Brno la bagarre andata in scena a Donington Park: questa volta la sfida è stata più accesa, rendendo ancora più avvincente questa tappa del mondiale Supersport. Il francese sulla Yamaha NRT è riuscito a battere il suo primo rivale sulla Yamaha del team Kallio Racing e si è portato a soli 2 punti di distacco in classifica.

Cluzel si è portato al comando allo spegnersi del semaforo, avvantaggiandosi di una partenza non brillante di Cortese. Anche Randy Krummenacher ne ha approfittato, prendendosi la seconda posizione, poi persa a favore di Cortese alla fine del primo giro. Raffaele De Rosa, sulla MV Agusta Reparto Corse by Vamag, si è preso la terza posizione, che è riuscito a mantenere fino alla bandiera a scacchi. Nel frattempo, Federico Caricasulo sulla Yamaha ufficiale si è ritirato per la seconda volta in questa stagione, cadendo alla curva 8 già al secondo giro, mentre lottava per la quinta posizione.

I due contendenti al titolo, Cortese e Cluzel, si sono dati battaglia per tutto il weekend e il duello è andato in scena anche oggi, dal quarto giro: Cortese ha sopravanzato Cluzel alla curva 11, ma il francese si è ripreso la posizione poco dopo ed entrambi i piloti hanno corso sempre restando vicinissimi: spettatore di questa lotta De Rosa, leggermente più attardato con la sua MV Agusta.

Al decimo giro, Cluzel ha sentito la pressione di Cortese, che non gli era a nemmeno un decimo di secondo. Ma, nonostante il leader della classifica avesse un passo migliore, non è riuscito a trovare il momento per attaccare, fino all’ultimo giro: in curva 3 il tedesco ci ha provato ma è andato largo e questo ha permesso a Cluzel di rimettersi davanti. I due si sono sfiorati e Cluzel è riuscito a rimanere in prima posizione fino alla bandiera a scacchi. Arriva così la terza vittoria per il francese, che in questo round si candida principale rivale di Cortese al titolo.

De Rosa è rimasto più indietro ma è salito sul podio per la quarta volta consecutiva. Alle sue spalle c’è stata altra azione: Luca Mahias, sulla Yamaha ufficiale, ha fatto registrare il giro più veloce della corsa ma si è dovuto accontentare della quarta posizione, davanti a Krummenacher.

Thomas Gradinger ha chiuso un weekend eccellente per la sua squadra con un sesto posto, migliore risultato stagionale. Il livello dello spettacolo è stato mantenuto alto anche per merito di Anthony West e Kyle Smith, con il veterano australiano che ha avuto la meglio sul pilota Honda, conquistando il settimo posto. Dietro di loro, Eerneli Lahti ha conquistato la prima top-ten della stagione, con la nona posizione, ottenendo punti importanti nel Campionato Europeo Supersport. A punti anche Alfonso Coppola e Alex Baldolini.

 

Qui la classifica di gara.