A Portimao, lo schieramento della Supersport sarà ancora più nutrito. Ad aggiungersi alla lista dei team presenti al mondiale delle 600, infatti, sarà il francese GMT94. Iscritto ad alcuni round della stagione 2018 ma mai in pianta stabile a “causa” dell’impegno nel mondiale Endurance (specialità in cui la squadra capitanata da Guyot ha vinto ben tre titoli iridati), il team correrà le ultime quattro tappe dell’anno per poi schierarsi sulla griglia della Supersport per l’intero 2019.

OBIETTIVO TITOLO - “Le corse ad alto livello hanno bisogno di team che si facciano carico della formazione dei piloti del futuro che abbiano voglia di raggiungere le vette più alte - ha detto Guyot - questo sarà l’obiettivo del nostro impegno, che continuerà a combinare esperienza e giovinezza. Dopo tre titoli mondiali e cinque secondi posti (nell’Endurance, n.d.r.), ripartiamo da zero in una disciplina diversa ed impegnativa. Insieme, ci prenderemo del tempo per costruire un team che avrà come obiettivo quello di vincere campionati su scala mondiale”.

Quello di GMT94 non sarà un vero e proprio debutto nel mondiale per derivate di serie: già nel 2005 (e fino al 2009) fu iscritto nella Superbike e Supersport con piloti del calibro di David Checa e Anthony Gobert.