Nella lotta per l’ultima Superpole della stagione della Supersport, a prevalere è Lucas Mahias sulla Yamaha GRT, che ha siglato il giro record in 2:00.461 al Losail International Circuit.

Il francese si è rivelato imbattibile sul tracciato del Qatar e nella gara di sabato condividerà la prima fila con i due contendenti al titolo, Sandro Cortese e Jules Cluzel, secondo e terzo rispettivamente.

LA LOTTA PER IL TITOLO - I portacolori del team Kallio racing e NRT sono arrivati sul circuito di Losail separati da cinque punti in classifica e – senza dover fare troppi calcoli – chiunque dei due vinca domani conquisterà il titolo.

La competitività è emersa anche nelle qualifiche: fin dal primo giro Sandro Cortese è stato più veloce di quattro centesimi rispetto a Jules Cluzel. Ma entrambi sono stati beffati dal campione in carica, che ha siglato il giro record e domani partirà in pole con i due contendenti al titolo a completare la prima fila.

I tentativi di Sandro Cortese di battere Lucas Mahias lo hanno portato a chiudere in seconda posizione, a soli 149 millesimi di distacco. Jules Cluzel ha spuntato il terzo tempo a quattro decimi dal rivale.

LA TOP TEN - Luke Stapleford ha ottenuto il quarto tempo, che è anche il suo miglior risultato stagionale in qualifica, in particolare da quando è passato alla Yamaha. Condivide la seconda fila con il francese Corentin Perolari, quinto, e il britannico Kyle Smith, sesto con la Honda, prima moto non-Yamaha.

Federico Caricasulo sulla Yamaha GRT partirà dalla settima posizione dopo una qualifica non entusiasmante: è la prima volta che si trova in terza fila da Donington Park. Raffaele De Rosa con la MV Agusta Reparto Corse by Vamag è ottavo. Nono Thomas Gradinger, con Hector Barbera sulla Kawasaki Puccetti Racing a completare la top 10 dopo aver superato la Superpole 1 per la prima volta.

Per quanto riguarda gli altri italiani, tredicesimo tempo per Ayrton Badovini sulla MV Agusta.

Qui i tempi della Superpole.