Ana Carrasco ha soltanto 21 anni ma ha grinta e determinazione da vendere. Altrimenti non sarebbe stata capace di conquistare il titolo mondiale nella Supersport 300 lo scorso anno, divenendo la prima pilota donna a vincere l’iride in un campionato di motociclismo misto.

Pronta ad affrontare una nuova stagione per difendere il titolo in  Supersport 300, la spagnola ha ambizioni molto elevate: tra i sogni nel cassetto di Ana Carrasco c’è infatti quello di diventare la prima donna a vincere una gara in MotoGP. Lo ha dichiarato lei stessa in una conferenza stampa tenuta dopo la sua candidatura al Laureus World Sports Award.

“Non so quando una donna potrà vincere in questa categoria ma spero di essere io la prima a farlo”, ha detto, come ha riportato la testata El Español.

“Sono molto fiduciosa per questa stagione. Sarò seguita da uno dei migliori team al mondo. Ognuno sta lavorando sodo sulla moto e penso che inizieremo già la stagione con un ottimo livello”, ha aggiunto la Carrasco, che continuerà la sua avventura nel mondiale Supersport 300 con il team Provec Racing, la stessa squadra che segue Jonathan Rea nel WorldSBK.

Per concentrarsi più facilmente sui progressi e sull’analisi di tutti i dettagli prima dell’inizio del campionato, la Carrasco si è trasferita a Barcellona dove ha la sede il suo team. Ma le sue aspirazioni vanno ben oltre: “Ho 21 anni e sono ancora molto giovane. Ho ancora molto da imparare! Penso che riuscirò ad approdare alla MotoGP in quattro o cinque anni”, ha detto.

IN LIZZA PER L’AWARD - La stagione del Mondiale Supersport 300 inizierà al Motorland Aragon, in Spagna, dal 5 al 7 aprile. Prima di tornare in pista, un altro appuntamento importante attende la campionessa in carica: quello degli Awards dov’è stata candidata tra le promesse dell’anno.

Ana Carrasco, infatti, è una delle cinque promesse dello sport che hanno ricevuto la nomination al Laureus World Sports Award, uno dei più prestigiosi riconoscimenti sportivi riservati agli atleti che hanno ottenuto successi internazionali di grande rilievo l’anno precedente. Il 18 febbraio durante una cerimonia a Monaco verranno ufficializzati i risultati dell’Award.