Il mondiale Supersport 300 si prepara a vivere il suo sesto round sul circuito di Misano Adriatico. Praticamente il giro di boa, considerando che poi ci saranno soltanto altre quattro gare per determinare il nuovo campione del mondo della classe cadetta.

La stagione si sta facendo incandescente e la battaglia per il titolo sta prendendo forma dopo l'Acerbis Spanish Round dove due ex campioni della categoria, Marc Garcia e Ana Carrasco, si sono avvicinati all'attuale leader della classifica, Manuel Gonzalez nella battaglia per il titolo dopo una doppio confronto a Jerez. L'appuntamento spagnolo è stato cruciale anche per Scott Deroue, che non ha preso punti nella gara della domenica, il che significa che Gonzalez ha preso un notevole vantaggio in classifica e adesso ha 32 lunghezze più di Deroue e 38 più di Garcia, mentre la Carrasco insegue in sesta posizione con 40 punti da recuperare.

PREVISIONI IMPOSSIBILI - Senza dubbio, le previsioni del WorldSSP300 sono un azzardo. Lo sa bene Scott Deroue. A Jerez, l'olandese ha sfiorato il trionfo nella prima gara però è rimasto fuori in Gara 2 finendo senza punti dopo un incidente al primo giro. Ora si trova con 32 punti di distacco e la missione è quella di recuperare proprio a Misano. 

Marc Garcia ha firmato la sua prima vittoria e un secondo posto in Andalusia, arrivando a sei punti da Deroue. Il campione del WorldSSP300 nel 2017 finalmente è esploso mostrando la forma che gli permise di aggiudicarsi il titolo in questa categoria. A Misano nel 2017 arrivò sesto. E quest’anno?

La campionessa in carica Ana Carrasco dopo essere tornata sul podio nelle due gare di Jerez, avrà ritrovato tutti gli stimoli necessari per cercare di imporsi e difendere il titolo. E c’è molta attesa per lei a Misano.

GLI ITALIANI - Il primo degli italiani in classifica iridata è Omar Bonoli, che milita in nona posizione, a 64 punti dalla vetta. Dopo un settimo posto a Aragon, ha siglato una sesta posione a Assen, ma poi ha raccolto due ‘zero’, a Imola e in gara2 a Jerez, dalla quale è tornato solo con 5 punti.

Due ‘zero’ durante la stagione anche per Bruno Ieraci, il secondo miglior italiano, che ha solo 3 lunghezze di svantaggio da Bonoli. Il suo miglior risultato è stato un settimo posto sulla pista olandese di Assen, mentre in gara2 a Jerez si è piazzato soltanto undicesimo.

A punti, proprio nell’ultimo round, Manuel Bastianelli, decimo in gara2 a Jerez, mentre Filippo Rovelli ha raccolto tre punticini iridati nel round di apertura.

LE WILD CARD - A Misano ci saranno anche cinque wild card italiane nel mondiale Supersport 300: Thomas Brianti, 16 anni, di Parma, campione italiano della Supersport 300, Nicola Bernabé, 17 anni, di Verona, Matteo Berté, 17 anni, di Rovereto, Giacomo Mora, 17 anni, di Carpi e Emanuele Vocino, 16 anni, di Roma. Al via come wild card a Misano anche il tedesco Toni Erhard, dalla Supersport 300 IDM.