L’appuntamento di Misano rappresenta l’esatto giro di boa del campionato mondiale Supersport, che si prepara a vivere il suo settimo appuntamento dei 12 in calendario.

Nei primi sei round Federico Caricasulo ha raccolto 118 punti su 150 disponibili. Un bottino niente male, anche se meglio di lui ha fatto il suo compagno di squadra Randy Krummenacher: lo svizzero ha infatti 17 punti in più e svetta in cima alla classifica iridata. Alle spalle del romagnolo, però, ci sono ben 24 punti di distanza prima di trovare Jules Cluzel.

Con due vittorie, un secondo e tre terzi posti Caricasulo è intenzionato a non lasciarsi sfuggire il titolo iridato. E la vittoria a Jerez ha costituito una bella iniezione di energia. La prossima sfida, poi, sarà sulla pista di casa per il ‘Carica’, che a Misano lo scorso anno ha trionfato, mentre Krummenacher colse soltanto la quinta posizione.

AVVERSARI IN CASA - Il primo rivale di Federico Caricasulo è proprio il suo compagno di squadra, che è andato al comando della classifica generale fin dal primo round a Phillip Round e non ha più mollato la presa. Caricasulo, invece, è passato dalla terza alla seconda posizione in campionato grazie alla vittoria di Assen, scavalcando proprio Cluzel.  

“Il distacco si sta riducendo ad ogni fine settimana, ho guadagnato punti su Randy (Krummenacher, ndr). Il problema è che lui o vince o arriva secondo, quindi dovrò cercare di vincere molte gare per prendere quanti più punti possibili”, ha dichiara Caricasulo.

Penso che Misano sia una delle piste dove possa tornare sul gradino più alto, ma ad ogni gara dovremo cercare di essere sempre un po’ più veloci, sarebbe perfetto!” dichiara Caricasulo senza fare mistero del suo progetto vincente ‘a lungo termine’.