Il titolo del mondiale Sueprsport è in bilico fra due compagni di squadra: Randy Krummenacher e Federico Caricasulo, Yamaha vs Yamaha, Svizzera vs Italia. A quattro gare dalla fine, non si scherza più: si fa per dire, ovviamente, perché nessuno dei due ha mai scherzato finora. Anzi, i due piloti del Bardhal Evan Bros. WorldSSP Team si sono sfidati facendo nascere una delle rivalità più forti nella storia della categoria.

Il romagnolo ha concluso tutte le gare sul podio; lo svizzero invece ha ottenuto il suo peggior risultato a Donington Park, dove si è arrivato quarto, ma, vanta quattro vittorie all’attivo ed è in vantaggio di 15 punti nella classifica generale. 

Finora il distacco fra i due è stato un elastico: Caricasulo e Krummenacher hanno mantenuto un ritmo sorprendente durante il corso della stagione e Krummenacher non è mai riuscito ad allungare in testa alla classifica. A parte il quarto posto in Inghilterra nelle altre gare è sempre stato primo o secondo ed è stato protagonista di un’accesa bagarre sia a Imola che Misano - dove ha battuto Caricasulo all'ultimo giro entrambe le occasioni.

Da quando Caricasulo ha vinto ad Assen, però, il campionato ha una storia diversa. Il ravennate da allora non hai fatto peggio del secondo posto, cogliendo anche un’altra vittoria a Jerez.

KRUMMENACHER: "SARA' BATTAGLIA DURA" - "Dopo aver fatto un buon lavoro, posso rilassarmi durante la pausa estiva”, ha dichiarato Krummenacher che sa quanto sia importante essere davanti al suo compagno di squadra in campionato prima di arrivare a Portimao. “Sarà una battaglia dura soprattutto se Federico farà un buon lavoro e non sarà l’unico rivale in pista. Continuerò a lavorare nella stessa direzione e spero di essere di nuovo in testa”.

I due compagni di squadra non hanno fatto errori in questa stagione. Chissà che non sia una sbavatura di uno dei due a determinare l’assegnazione del titolo.

CARICASULO: "NON PENSO AL CAMPIONATO" - "Ogni volta che affronto una gara, non penso al campionato, penso solo a fare la mia gara migliore” ha detto Federico Caricasulo dopo il suo secondo posto a Donington Park. “Nelle ultime quattro gare, siamo stati più veloci di Randy, non abbiamo fatto errori e penso che questa sia l’unica soluzione per aggiudicarsi il campionato”.

Con 100 punti ancora da assegnare, è ancora matematicamente in corsa Jules Cluzel, che è tornato in lizza dopo la sua vittoria a Donington Park e che è terzo a 41 punti da Krummenacher. Alle sue spalle c’è Lucas Mahias, che però ha 91 lunghezze di distacco. Se Cluzel non riuscirà ad avvicinarsi ai primi due, potrebbe essere uno dei piloti del Bardhal Evan Bros. WorldSSP Team a giocarsela fino all’ultimo round, in programma il 26 ottobre a Losail.