Dopo la gara del mondiale Supersport 300, la nostra pagella con i voti ad alcuni protagonisti della gara. Siamo curiosi di sapere cosa ne pensate anche voi. Siete d’accordo con i nostri giudizi?

Scott Deroue – Capolavoro: 10 e lode

L’olandese ha spinto al massimo per mantenere aperta la lotta al titolo ed è riuscito nel suo intento, conquistando la prima vittoria, con poco più di 1 decimo di vantaggio sul leader della classifica, Bravo nel corpo a corpo, è partito quarto ma non è mai stato più indietro della seconda posizione e non ha mai perso la lucidità.

Manuel Gonzalez – Calcolatore: 10

Partito dalla pole position ha provato ad andare al comando per chiudere anticipatamente il discorso titolo, ma alla fine è stato bravo ad accontentarsi della seconda posizione senza correre troppi rischi. Con 50 punti in palio, ne ha 38 di vantaggio su Deroue.

Ana Carrasco – Battibile: 8

E’ partita terza e ha concluso nella stessa posizione, ma poco prima di metà gara ha militato anche in quinta piazza per un paio di tornate. E’ vero che con il terzo posto la matematica le concede ancora qualche chance di replicare il titolo, ma avrebbe dovuto mettere alle sue spalle almeno il leader in classifica, Gonzalez, che invece si è piazzato secondo.

Victor Steeman – Sotto le aspettive: 7,5

Bravo a portare la sua KTM al secondo posto in Superpole, in gara si è perso e ha concluso al decimo posto, con 5 secondi di distacco. Dopo il quarto posto di Donington, ci si aspettava qualcosina in più.

Andy Verdoïa – In attesa: 8

Il francese è scattato dalla quinta casella in griglia ma al primo giro aveva già ceduto una posizione. Ha iniziato poi una rimonta che lo ha portato fino alla terza posizione, poco dopo la metà gara, ma nel corpo a corpo ha perso la sfida con Ana Carrasco e Marc Garcia. E addio al podio, che aveva invece conquistato a Misano e a Donington, salendo addirittura sul secondo gradino in Inghilterra.

Kevin Sabatucci – In rimonta: 7,5

Il vincitore della gara di Donington si è un po’ perso nelle qualifiche, dove si è piazzato soltanto ventiduesimo. In gara è stato bravo a rimontare fino alla nona posizione, perdendo la volata con Hendra Pratama per soli 20 millesimi. Serve migliorare in qualifica.

Hendra Pratama – Occasione persa: 7,5

L’indonesiano aveva siglato il terzo tempo, ma una penalità lo ha retrocesso di 12 posizioni in griglia. Di qui una bella rimonta, che lo ha portato a concludere in ottava posizione.

Beatriz Neila – In crescita: 8

La seconda rappresentante delle quote rose nel mondiale Supersport 300 sta applicando bene le lezioni apprese alla VR46 Academy, dove è stata finora l’unica pilota donna a partecipare. Scattata dalla decima piazza, ha concluso la gara al settimo posto, conquistando il suo miglior risultato stagionale.

Bruno Ieraci – Partenza da rifare: 4

In crescita in qualifica, è partito dalla settima posizione in griglia, e ha percorso i primi giri in terza posizione, ma poi gli è stato comminato il ride through per Jump Start, ovvero per aver anticipato la partenza. Rientrato nelle retrovie dopo aver scontato la penalità, si è ritirato quando mancavano tre giri al traguardo.

Manuel Bastianelli – Rimandato: 4

Ha preso il via dall’ottava casella, ma alla fine del primo giro è transitato in tredicesima posizione. Nel giro successivo ha recuperato due piazzamenti, ma nella foga della rimonta è caduto già al quarto passaggio. E' tutto rimandato al prossimo round.