Il tempo instabile di Magny- Cours ha dato vita ad una Superpole della categoria Supersport300 davvero singolare.
Il primo gruppo che è sceso in pista, infatti, si è trovato a fare i conti con un asfalto piuttosto bagnato, cosa invece non successa al gruppo B che, nonostante ci fosse ancora qualche pozza in pista, è riuscito a girare più velocemente.
E questo ha fatto si che Scott Deroue( gruppo B) riuscisse a strappare il tempo ad Ana Carrasco staccandola di ben 5 decimi.

COME E' ANDATA - L'olandese, che ha girato in 2:01.155, domani partirà quindi dalla pole position seguito dalla spagnola Ana Carrasco che ha firmato il miglior giro in 2:06.866.
A seguire, in terza posizione si è piazzato Andy Verdoia (2:01.319), mentre in quarta è arrivato Galang Hendra Pratama (2:07.648).
La quinta posizione è stata presa da Jeffrey Buis, mentre in sesta è arrivato l'italiano Filippo Rovelli, unico tra i piloti “nostrani” a riuscire a centrare la top ten.
A seguire, in settima posizione, si è piazzato Jose Luis Perez Gonzales, ottavo Nick Kalinin e nono Maximilian Kappler.
La top ten è stata chiusa da Ton Kawakami, mentre tra gli italiani, Bruno Ieraci non è andato più in là della tredicesima piazza.
Domani, il meteo ha previsto tempo stabile, quindi i piloti troveranno un asfalto asciutto mai provato in questi due giorni di prove e qualifiche.