Novanta contro ottantanove. Questi i punti, rispettivamente di Michael Ruben Rinaldi (Ducati) e Topraz Razgatlioglu (Kawasaki) in classifica generale della Superstock 1000. Dopo cinque gare, il duello per il titolo è ancora apertissimo e questo week-end, sul circuito di Lausitzring, si correrà il sesto appuntamento stagionale.

RISULTATI E COSTANZA - Rinaldi, alfiere del Team Aruba.it Ducati, arriva in Germania con due vittorie e due secondi posti all’attivo. La sua splendida prima parte di stagione è “sporcata” solo dallo zero rimediato a Donington, che ha fatto avvicinare i rivali in classifica ma che non cambia gli obiettivi di titolo per questo 2017. A Donington, i 25 punti della vittoria sono andati a Razgatlioglu, chd in quella occasione aveva anche conquistato la vetta del campionato. Il portacolori Kawasaki Puccetti ha centrato finora due primi e un terzo posto. Meno risultati da podio rispetto a Rinaldi ma più costanza: dopo Misano, il primo posto in classifica è tornato al rivale ma il turco lo guarda da un solo punto di distacco.

GLI ALTRI - Outsider probabili? Il francese Florian Marino, terzo in classifica e i due italiani Roberto Tamburini e Marco Faccani, quarto e quinto: quest’ultimo si presenterà a Lausitz forte della vittoria centrata a Misano in sella alla BMW del Team Althea. Nella Supersport 300 dedicata ai giovani, prevista battaglia a due tra l’olandese Scott Deroue e lo spagnolo Mika Perez, primo e secondo in campionato a soli tre secondi di distanza. Occhio agli italiani Alfonso Coppola e Armando Pontone, sul podio nell’ultima gara di Misano.