Forte della sua esperienza nel mondiale Superbike Markus Reiterberger ha siglato la vittoria nell'ultima gara del campionato europeo Superstock 1000. Il pilota del team Van Zon Remeha BMW ha tagliato il traguardo con cinque secondi di vantaggio, ma Michael Rinaldi, alfiere del Ducati Junior Team, si è assicurato il titolo continentale con il sesto posto.

LA GARA - Colpo di scena subito dopo il via, alla curva 2 con l’incidente che ha visto coinvolti il contendente al titolo Florian Marino e Florian Alt, entrambi su Yamaha, e Alejandro Medina Mayo del Cardoso School Racing Team. Medina ha dovuto successivamente scontare un ride through e Marino ha perso le chance di lottare per il titolo, concludendo la gara al ventesimo posto.
 
La lotta al titolo si è così concentrata su Rinaldi e Razgatlioglu che hanno guidato insieme per vari giri, subito dietro al gruppo di testa. Rinaldi ha poi preso un grosso rischio a cinque giri dal traguardo, quando è stato quasi investito da Jeremy Guarnoni, poi penalizzato per l’incidente. Rinaldi ha resistito e ha portato a casa un sesto posto che gli ha permesso dil laurearsi campione europeo, nonostante il terzo posto di Razgatlioglu.
 
Il compagno di squadra di Rinaldi, Mike Jones si è piazzato quarto con Roberto Tamburini su Yamaha a completare la top 5.
 
Alle spalle di Rinaldi, hanno concluso Federico Sandi, l'ex campione europeo della 600 Marco Faccani e la wild card Andrea Mantovani, con il pilota cileno Maximilian Scheib a completare la top 10.

 

Sul podio sono saliti Illia Mykhalchyk (TripleM Racing) e Toprak Razgatlioglu (Kawasaki Puccetti Racing).