Il mondiale è alle porte ed è tempo di presentazione per il Team Yamaha-Pata MotoX Racing che correrà  nell’europeo Superstock 1000 con il pilota francese Florian Marino e nel mondiale Supersport 300 con Galang Hendra Pratama, diciannovenne indonesiano vittorioso nell’ultimo round iridato dello scorso anno a Jerez, sua sua seconda gara in Europa. La presentazione si è svolta a Roma Motodays, durante il salone della fiera capitolina.

 “E’ stato un inverno molto prolifico, abbiamo lavorato a fondo per sviluppare le due moto e siamo ottimisti per questa stagione. Ci siamo lasciati alle spalle la delusione dello scorso anno e contiamo di ripartire col passo giusto per lottare e conquistare il titolo”, ha detto il team manager Sandro Carusi riferendosi all’Europeo Superstock 1000.

Grande voglia di rivalsa anche per Florian Marino: “Spero sia l’anno giusto per vincere il campionato. Mi piace molto la nuova organizzazione della squadra”, ha raccontato il pilota francese. “Lo scorso anno è stato importante ma ora è tempo di pensare a questa stagione, siamo ambiziosi e guardiamo con molto ottimismo alle prime gare che ci attendono”.

Dall’Indonesia - Nel mondiale Supersport 300 correrà il talento indonesiano Galang Hendra. È stato ingaggiato come pilota nella Yamaha bLU cRU Cup, un’iniziativa che accoglie piloti selezionati tra quelli Yamaha nel WorldSSP 300. Hendra infatti ha fatto la storia nel 2017 partecipando come wild card e diventando il primo pilota indonesiano a vincere una gara mondiale.

Dopo aver stupito appassionati e team, Hendra si sta preparando per disputare una stagione completa in questa categoria competitiva, dopo la sua unica partecipazione nel Circuito de Jerez lo scorso anno. Con l’ulteriore battaglia della bLU cRU Cup, il cui vincitore si assicura un posto in Yamaha nella classe più alta nel 2019, Hendra ha una stagione importante davanti a sé.

“Sono onorato ed orgoglioso di avere l’opportunità di rappresentare Yamaha e l’Indonesia nella Yamaha R3 bLU cRU Challenge e nel WorldSSP Championship. Dopo la mia vittoria dello scorso anno a Jerez, mi è stata data l’opportunità di gareggiare a tempo pieno nel campionato”, ha detto Hendra.

Sono giovane ma non avverto pressioni, penso solo a dare gas e a volare in pista. Il mio unico obiettivo è la vittoria, i miei genitori, entrambi motociclisti, mi hanno trasmesso una grande ambizione e sono convinto che farò bene già da quest’anno. Sarà una bella sfida, devo imparare a conoscere la maggior parte dei circuiti in cui andremo, ma non vedo l’ora di affrontare questa stagione che sta per iniziare”, ha concluso Hendra.