Il martedì dopo l’annuncio del ritiro fatto a Valencia, sul numero 47 di Motosprint avevamo espresso un interrogativo: “Siamo sicuri che non ci ripenserà?”, evidenziando i nostri dubbi anche nell’editoriale. Durante la conferenza stampa, c’era qualcosa di poco chiaro, negli occhi e nelle parole dello spagnolo. La cui straordinaria carriera non sembrava giunta a compimento dopo un anno sofferto come quello vissuto con la Honda

E adesso, a pochi mesi di distanza, dopo i nuovi annunci di sue future wild card in sella alla Yamaha, ci ritroviamo ad attendere (coronavirus permettendo) il ritorno di uno dei grandi protagonisti del Motomondiale degli ultimi 20 anni. E se noi lo facciamo da appassionati e tifosi, in altre sedi c’è chi lo fa per altri motivi: la Ducati, per esempio, che sonda il terreno e sogna un clamoroso ritorno del “figliol prodigo”, che diventerebbe possibile soprattutto se in Yamaha-Petronas dovesse formarsi la coppia con Valentino Rossi (a cui è stata promessa una M1 in caso di prolungamento della carriera) e Franco Morbidelli, pilota che il team malese vorrebbe confermare.  

In questo numero affrontiamo anche un tema poco discusso: le disponibilità dei fornitori in caso di ripartenza della stagione 2020. Siamo sicuri che siano tutti pronti ad affrontare un’eventuale ripresa? Ne abbiamo parlato con Piero Taramasso, il quale ci ha detto cose interessanti sullo stop della francese Michelin e sul fatto che la produzione di pneumatici è vincolata alle future scelte politiche del presidente transalpino Macron. 

Oltre trenta, poi, sono le pagine dedicate al secondo appuntamento con “Ritorno al futuro”: la scorsa settimana ci avete scritto in tanti, facendoci i complimenti per l’idea e ringraziandoci per avervi fatto tornare in mente episodi e personaggi del passato. Ne siamo contenti e siamo pronti a continuare con questa sezione almeno fino al 31 maggio. Questa settimana replichiamo, con il primo dei due appuntamenti dedicati al 1990. Buona lettura!

Trent'anni fa: Rainey e Kocinski servono a Roberts l'antipasto mondiale