Al momento di chiudere questo numero, è arrivato anche l’aggiornamento del calendario del mondiale Superbike. Il rischio di dover assistere a una stagione pesantemente “mutilata” sembra scampato: stando alle date comunicate dalla Dorna, rispetto alle tredici gare originarie dovremmo poter vedere (dalla TV, viste le limitazioni per media e pubblico) nove o forse dieci sfide. Con la possibile chiusura a Misano, ci si augura con un clima non troppo sfavorevole, dato che si correrà in novembre.  

Visto ciò che abbiamo passato negli ultimi quattro mesi, si tratta di un numero di gare soddisfacente, degno di un Mondiale e in grado di laureare un campione a tutti gli effetti. Sei dei nove round in programma finora si correranno nella penisola iberica, a “casa” dell’organizzatore, ma è un dettaglio su cui è facile e doveroso soprassedere: l’importante è che anche le derivate di serie tornino in pista e riaccendano quella passione strozzata per 150 giorni.  

Ora possiamo dirlo: bentornata anche a te, Superbike! 

SBK: la Supersport raddoppia