Ci tenevamo particolarmente, a pubblicare questo terzo speciale di Motosprint del 2020. Per tanti motivi: prima di tutto perché celebra un impianto, il Misano World Circuit Marco Simoncelli, che rappresenta un po’ il simbolo della ripartenza italiana delle due ruote a livello mondiale, dopo la fine del lockdown causato dal Covid-19. Siamo in edicola proprio pochi giorni prima di questo atteso doppio appuntamento della MotoGP, che coincide con la riapertura (seppur limitata) al pubblico, pronto per tornare a seguire dal vivo le gesta dei campioni del Motomondiale. 

L’intento è quello di ripercorrere insieme la storia sportiva dello storico circuito romagnolo ricordando le vittorie mondiali più belle degli ultimi quarant’anni, quelle conquistate dai nostri piloti. Siamo partiti dalle imprese di Pier Paolo Bianchi e Eugenio Lazzarini dei primi Anni Ottanta per arrivare alla tripletta da sogno di Lorenzo Dalla Porta, Francesco Bagnaia e Andrea Dovizioso nel 2018. In mezzo, ci sono tutte altre grandi emozioni vissute grazie agli altri tredici “conquistatori azzurri” (più uno) di Misano, spesso ricordate proprio attraverso le loro parole.

A completare questo grande viaggio nella pista simbolo della Terra dei Motori, dedicata a un pilota romagnolo come Simoncelli, rimasto nel cuore della sua gente, vi raccontiamo la storia e l’evoluzione dell’impianto, cosa vuol dire arrivare a Misano da turista, cosa rappresenta il circuito per Valentino Rossi e tutti i suoi fans e quali emozioni trasmette il fatto di poter “dipingere” le vie di fuga. Non manca poi una panoramica sui progetti futuri in programma per una struttura al top a livello mondiale e in continua evoluzione. 

MotoGP, GP Misano: gli orari TV di SKY e TV8