L'Editoriale del Direttore: nuovi equilibri

L'Editoriale del Direttore: nuovi equilibri

Bastianini, Aprilia, Martin, una “nuova” Suzuki, la Honda. Quartararo e Bagnaia potrebbero non avere vita facile nel 2022

I primi test dell’anno a Sepang hanno regalato molte sorprese. In primis Enea Bastianini, che con la moto più competitiva dello scorso anno, la Ducati, ha messo tutti in riga. Dimostrando che, insieme al Team Gresini, potrebbe essere una delle mine vaganti della stagione. E se quando la nuova Desmosedici 2022 sarà al top delle prestazioni, il “Bestia” dovesse continuare ad andare forte, potrebbe creare qualche “grattacapo positivo” ai vertici di Borgo Panigale. Perché a quel punto, negargli le evoluzioni sarebbe controproducente per tutti. A proposito di Ducati, oltre a un Pecco Bagnaia che nel secondo giorno di test in Malesia è tornato

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi