Wayne Rainey e Kevin Schwantz: due nomi leggendari, entrati nella storia del Motomondiale e che sanno suscitare emozioni negli appassionati di tutto il mondo anche a distanza di molti anni. 

In pista non si sono mai risparmiati - chi non ricorda l'incredibile duello all'ultimo giro tra Wayne e Kevin a Hockenheim nel 1991? - e lo stesso Rainey ha ripercorso i momenti di quella grande sfida in un'intervista al podcast MotoStarr.

Rivalità seria


"La rivalità tra me e Kevin era piuttosto seria. Volevo essere il campione AMA Superbike, Kevin era appena entrato in scena ed era amico del mio compagno di squadra Fred Merkel. All'epoca non andavamo d'accordo, quindi è stata una battaglia dentro e fuori la pista", ha ricordato l'ex pilota americano ripensando agli albori del loro duello, quando ancora correvano negli Stati Uniti.

Dopo il titolo vinto nella Superbike americana nella stagione 1983, per Rainey arrivò il momento di debuttare nel Motomondiale. Nel 1984 esordì nella classe 250, trovando poca fortuna. Decise così di tornare in patria, dove nel 1987 esplose la rivalità con Schwantz.

"Nel 1986 penso di aver vinto 9 delle 11 gare previste, ma Fred Merkel finì per vincere il campionato perché avevo subìto un paio di cadute. L'anno successivo, nel 1987,  Kevin Schwantz divenne mio compagno di squadra e c'era un accordo secondo cui se un pilota avesse vinto tutte le gare avrebbe ottenuto un premio in denaro. Quando Kevin vinse già alla prima gara, non volevo che avesse la possibilità di ottenerlo, così al secondo GP abbiamo messo su uno spettacolo piuttosto bello... È qui che iniziò davvero la rivalità" .

Avere un rivale da sconfiggere è sempre una grande motivazione per un pilota e lo stesso principio vale per Rainey: "Schwantz è stata la mia motivazione per vincere tutto quello che ho vinto", ha ammesso il tre volte campione del mondo 500

Il riavvicinamento dopo Misano 1993


La carriera di Rainey si interruppe in quel maledetto 5 settembre 1993, quando a Misano cadde in gara rompendosi la spina dorsale. Un evento sfortunatissimo, ma che fu l'occasione per ricomporre i rapporti con Kevin. 

"Penso che quello sia stato l'anno in cui abbiamo allentato la nostra rivalità", ha ricordato Wayne. 

Alla fine di quella stagione fu proprio Schwantz a vincere il titolo mondiale della 500, prima di ritirarsi nel 1995.

Che fine ha fatto: Alex Barros