"Primi Passi Minimoto" e "Primi Passi Minicross" sono due belle iniziative pensate dalla Federazione Motociclistica Italiana per avvicinare i giovanissimi al mondo delle due ruote.

Dedicati ai bambini tra i 7 e i 10 anni, i due progetti organizzano dei corsi completamente gratuiti strutturati in modo da trasmettere prima di tutto le basi della guida e dell'educazione alla sicurezza e in secondo luogo di far conoscere ai piccoli l'entusiasmante universo delle moto da strada e fuoristrada. Un percorso che si suddivide in quattro fasi essenziali all'apprendimento di tutti i fondamentali per poi in tutta sicurezza e divertimento affrontare le sessioni in pista, seguiti da uno staff di esperti: briefing iniziale, vestizione, giri in pista e briefing finale. Anche per il 2015 questa attività vede il supporto e il sostegno fondamentale di Polini, un grande Marchio italiano da sempre attento all'inserimento dei giovani nell'attività sportiva motociclistica oltre che naturalmente a tutto ciò che è moto e competizioni. Polini fornirà le proprie minimoto Dream Bike 910 Carena S e minicross X3 e X5 per i corsi "Primi Passi" che si terranno su numerosi impianti italiani. Per tutte le info basta visitare i siti della FMI o del CIV. Le moto del progetto "Primi Passi Minimoto". Le minibike Polini Dream Bike 910 Carena S hanno il motore raffreddato ad aria con caratteristiche plurifunzionali e sono facili da guidare per chi si vuole avvicinare a questo sport per la prima volta. Sicure, tecnicamente evolute, le minibike Polini 910 Carena S sono maneggevoli, stabili ed efficienti nell’impostare le traiettorie, in quanto sfruttano al massimo il raggio di percorrenza delle curve grazie alla loro bilanciatura e distribuzione dei pesi. Le moto del progetto "Primi Passi Minicross". Le minicross Polini X3 e X5 si distinguono per il motore monomarcia raffreddato ad aria con ammissione lamellare, che nasce per soddisfare le richieste dei giovani che si avvicinano alla guida off-road. Le X3 e X5 Polini sono realizzate con ricerca nei dettagli: telaio in acciaio ad alta resistenza, forcella e sospensioni Paioli di ultima generazione, impianto frenante a disco. Il telaio, scomponibile nella parte posteriore, e il forcellone di tipo trapezoidale, permettono di sfruttare al massimo la “cavalleria” del propulsore interamente progettato, costruito e assemblato nella factory Polini con caratteristiche specifiche per i modelli X3 (ruota anteriore da 12” e posteriore da 10”) e X5 (ruota anteriore da 14” e posteriore da 12”).   Giulia Cassinelli primi.passi.minimoto