Superstock: fratture e intervento per Russo

Superstock: fratture e intervento per Russo
La caduta di Assen ha provocato la frattura di tibia e perone per Riccardo Russo, che è già stato operato in Olanda e punta a rientrare già nella gara di Imola

Redazione

19 aprile 2016

"Il leone è ferito ma non è morto .. Ritorneremo più forti di prima!" è il messaggio con il quale Riccardo Russo attraverso le pagine di Facebook tranquillizza i suoi sostenitori subito dopo l'infortunio patito nella Superstock 1000. Il pilota campano, infatti, ha concluso anzitempo la sua gara sul circuito olandese di Assen, dove è stato protagonista di una brutta caduta: Riccardo si è procurato la frattura di tibia e perone ed è stato operato sul posto. "Operazione riuscita... Tra un paio di giorni si torna a casa! Never give up", scrive ancora Riccardo Russo dopo l'intervento che è stato necessario per ridurre le fratture. Un vero peccato perché Russo aveva iniziato la stagione nel migliore dei modi sulla Yamaha del Team Pata: aveva concluso al quarto posto la gara di Valencia e anche sul circuito di Assen in qualifica aveva spuntato la pole position e stava lottando per il primo gradino del podio con De Rosa, che poi ha vinto la gara, quando è incappato nella scivolata. L'obiettivo è tornare in pista a Imola già fra due settimane. Tra l'altro, anche il suo compagno di squadra, Florian Marino, si è infortunato nel weekend olandese, dopo una caduta in qualifica, e anche per lui il referto ha parlato di frattura ad una gamba (leggi qui). Fiammetta La Guidara

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi