Il 2020 per John McGuinness ha assunto tutto un nuovo colore, passando dall’argento della Norton, al verde della Kawasaki: “McPint” ha raccolto il testimone da James Hillier, ora in forza al team OMG Racing, diventando il nuovo alfiere della Quattro Plant Bournemouth Kawasaki.

L’addio alla Norton

Un cambio di casacca sorprendente ma non troppo disatteso, alla luce del disastroso bilancio del TT 2019, in cui il binomio McGuinness/Norton ha messo a referto il ritiro in Superbike e Lightweight, e un 15° e 17° posto nelle gare Superstock.

A differenza di quanto ci si aspettava, però, nel 2020 McGuinness non tornerà in sella alla Ducati Panigale V4 di Paul Bird (con cui ha disputato il GP di Macao, ndr.), ma gareggerà nelle classi Superbike e Superstock di TT e North West 200 con una Ninja ZX-10RR.

La firma con Quattro Plant Bournemouth Kawasaki

Dopo i 14 podi al TT conquistati con Hillier, il team di Pete Extance torna a sognare in grande con l’arrivo del 23 volte vincitore al TT, che è pronto a scrivere un nuovo capitolo della sua incredibile carriera.

“Sono lieto di gareggiare per Quattro Plant Bournemouth Kawasaki al TT 2020 - ha detto McGuinness al sito ufficiale del TT - il suo record sull'Isola con James Hillier, in termini di risultati e affidabilità, parla da sé. Essendo un team familiare, è perfetto per me ed è una squadra altamente rispettabile e professionale, che ha ottenuto grandi risultati sia sulle strade che sui circuiti".

“Pete ha guidato da Bournemouth a Morecambe per incontrarmi e mettere l'offerta sul tavolo e non ci è voluto molto per me firmare - è stata una decisione facile. Tutto aveva perfettamente senso e abbiamo messo insieme un buon piano che ci metterà nella migliore posizione possibile. Unirmi alla Kawasaki e al team di Pete e guidare la Ninja ZX-10RR al TT è un nuovo capitolo per me, uno di cui sono entusiasta e non vedo davvero l'ora".

TT 2020: Hickman e Smiths Racing con Yamaha in Supersport