“Con la MotoE bisogna stare molto attenti, perché ha un’accelerazione incredibile e non c’è il controllo di trazione, al contrario in frenata non riesci a fermarla velocemente perché pesa 170 kg. Quindi è uno stile di guida da reinventare e in questo caso l’esperienza aiuta", ci ha detto Alex De Angelis al Motor Bike Expo, dove gli abbiamo chiesto gli obiettivi per il 2020.

"Ero partito bene a Misano con la pole position, poi due cadute mi hanno messo fuori dai giochi per il titolo. L’obiettivo per il 2020 è di sbagliare il meno possibile, perché con poche gare se sbagli il campionato è praticamente andato…”, ha aggiunto Alex.

Nel video, l'intervista completa!

MotoE 2020: tutti alla caccia di Matteo Ferrari