Polini Motori vuol essere una realtà, dinamica, in costante evoluzione, con lo sguardo rivolto al futuro e in particolare, al mondo dell’elettrico. Senza trascurare il proprio impegno tecnico per motori endotermici, la Polini Motori ha scelto di impegnarsi concretamente nella progettazione e produzione di moderno ed avanzato motore elettrico per e-bike. Grazie all’esperienza maturata nel mondo tecnico, l’Azienda ha potuto declinare importanti conoscenze in un nuovo settore, rendendosi così protagonista di una vera e propria maturazione.

Si è partiti acquistando alcuni modelli di e-bike di prima generazione provvisti di motore posizionato nel mozzo della ruota anteriore con batterie caratterizzate dall’enorme peso poste sul portapacchi posteriore.

Con la passione del "trasformare il meglio in massimo" poi è scattata l’evoluzione. Dopo vari test e step introduttivi, è nato E-P3: una nuova tipologia di motore elettrico.

Il nuovo E-P3


La Polini Motori non ha solo deciso di progettare e realizzare il proprio motore interamente “Made in Italy”, ma l’ha fatto partendo dalla bici con le più complicate caratteristiche: quelle da corsa, per dare vita a un motore centrale caratterizzato da soluzioni avanzate, tecnologia moderna, prestazioni performanti.

Dopo tre anni di sviluppo, elaborazioni CAD, macchine CNC, test ai rulli e su ogni tipo di terreno, Polini ha presentato il motore E-P3 caratterizzato da dimensioni e peso ridotti e prestazioni al top. Una vera e propria eccellenza italiana, tanto da essere subito scelto da grandi marchi del settore come Bianchi.

Importantissima la versatilità del motore E-P3, caratteristica che lo ha reso un punto di riferimento: nato per le road bike, che richiedono alte prestazioni, è adattabile anche ai modelli MTB, con perni centrali di misure maggiori per agevolare utilizzi di gomme più larghe, e gravel.

Già scelto da diverse aziende italiane e internazionali per le sue performance e caratteristiche, il motore elettrico Polini E-P3 è stato recentemente adottato anche da Bikel con un binomio simbolo dell’eccellenza del Made in Italy. Una produzione rigorosamente italiana, frutto della passione e dell’esperienza di due aziende professionali. La ricerca delle migliori componenti conferisce alle city e-bike Bikel il massimo dell’affidabilità su ogni tipologia di percorso, senza rinunciare al piacere di guida e al divertimento.

Tra gli altri partner Polini E-P3 figurano: Berria, Bertin, Bianchi, Bikel, Ciöcc, Cgde, FM Bike, Focarini, Hand Bike garage, Mondial, Montana VKT, Olmo, Osme, Pedroni Cycles, SKL, Titici. La tecnologia E-P3 è inoltre stata scelta anche per le E-Bike prodotte da Kawasaki, Jeep e Garelli.

La storia


Tutto ha avuto inizio nell’ormai lontano 1945 quando l’Italia del dopoguerra si sposta prevalentemente in bicicletta. Il fondatore, Battista Polini, di rientro dal fronte, apre la sua piccola officina ad Alzano Lombardo, a due passi da Bergamo, e si specializza proprio nella costruzione di biciclette.

Ben presto il Paese si risolleva, e sulla spinta del fiorente sviluppo industriale, l’estro e la creatività italiana non tardano a dare i primi straordinari risultati. Uno su tutti, la Vespa, icona del design e nello stesso tempo simbolo della rinascita.

La famiglia Polini si adegua ai tempi e, dopo aver raccolto importanti successi tecnico sportivi nelle competizioni nell’enduro, si dedica alla Vespa migliorando le prestazioni dello scooter più famoso al mondo. 

I tempi cambiano ma non cambiano filosofia e passione che animano la famiglia Polini: la continua ricerca di nuove soluzioni per garantire ai motori performance sempre migliori, nella massima sicurezza e affidabilità possibili. E’ anche grazie a questo impegno che Polini è diventata leader mondiale nella progettazione e produzione di parti speciali per scooter e maxiscooter con motori a 2 e 4 tempi.

Loris Capirossi sulla E-MTB: “Il fuoristrada in modo diverso” - VIDEO