Un meraviglioso trottolino di 4 chili e 70 grammi, nato dall’amore di mamma e papà. Benvenuto Leon, congratulazioni Cristiano Virgili e Valentina Benedetti!

La “famiglia Sciambergapower” si è allargata ieri, in una giornata che ci ha regalato questa bellissima novella. Tanti i complimenti ricevuti sui profili social di papà a mamma - marito & moglie - che hanno avuto la forza di rispondere a tutti.

Sul cancello di casa Virgili, un piccolo orsacchiotto a dare il benvenuto al nuovo arrivato: “Leon, sei un batuffolo di luce lanciato dalle stelle più lontane, hai illuminato e riempito di gioia i nostri cuori”. Di chi sono queste parole? Adesso lo scoprirete.

Sciambergapower: passione autentica


Cristiano è un bravo ragazzo. Non è una questione di gusti personali, il Signor Virgili - in arte Sciambergapower - gode di valori sani e radicati, trasmessi agli interlocutori e ai follower in una semplice chiacchierata e tramite scatto fotografico.

Con lui si può parlare di tutto, sapendo che, comunque, si avrà in contropartita una risposta, una sollecitazione. Insomma, attenzione. Ciò significa rispetto e considerazione.

E poi, le moto. A lui piacciono tanto e mica lo nasconde, anzi: svestiti i panni del suo impiego principale (vi svelerà Cristiano di cosa si tratta) ecco in azione Sciambergapower, un profilo talmente originale da non poter avere una sola ed univoca classificazione. Volete un video? Sarà fatto! Vi serve una foto: no problem, il click è servito! Dovete raccontare una giornata in pista? Vi aiuto io!

Memorabile fu l’EICMA 2019. In quel di Milano, Cristiano Virgili si presentò nello stand Motosprint con la semplice voglia di salutarci e stare in mezzo a noi; bellissimo gesto, che si è anche tramutato in collaborazione: con il nostro staff in giro per padiglioni, Sciambergapower ci ha aiutato nella realizzazione di video-interviste ai piloti, di ottima qualità e, la cosa ancora più bella furono i “tempi di consegna”. Dopo essersi sparato in auto non sappiamo quante di preciso ore di viaggio, si è messo subito al lavoro e in pochi attimi, i registrati sono arrivati a destinazione.

Nei paddock SBK, CIV o altri, Sciambergapower è inconfondibile. Passo lento e misurato, occhio attento, berretto a visiera in testa. Le acrobatiche posizione che lui esibisce, servono a riprendere dettagli non sempre facili da cogliere, inoltre: “Questi ragazzi vanno ammirati, dal primo in classifica all’ultimo in griglia. Siamo fortunati ad essere qui alle corse, la gente non si rende conto. Solo chi si è pagato il biglietto per anni, comprende il significato di poter lavorare tra piloti e moto” non occorre aggiungere altro, anzi, ci pensa la moglie, Valentina, a chiosare il tutto:Cristiano ha attraversato un momento della sua vita molto buio. Soffriva. Tuttavia, le moto, i motori e i corridori gli restituivano il sorriso, la voglia di fare. Con calma e dedizione, ha ideato Sciambergapower, egli stesso. Non si può spiegare quanto mio marito ami stare nel paddock e a bordo pista, ma... è sufficiente guardarlo. Osservatelo e capirete”.

Leon, un nome molto promettente, considerando l’ambito delle due ruote. Il piccolissimo Virgili ripercorrerà le orme del papà? Presto per dirlo. Nel frattempo, Motosprint si congratula con tutta la famiglia Sciambergapower!

MotoGP 2020-21, novità per concessioni e wildcard