Una pesantissima, goffa ed assolutamente poco racing (anzi, per nulla) Harley Davidson e una Kawasaki Ninja, decisamente più agile, corsaiola e pensata per i cordoli: come vedete, davanti c'è la bestiona, ed in sella un campione che ha fatto sognare i tifosi SBK ed AMA.

Lui è il numero 77 - seppur ricordato con il 155 - Ben Bostrom, californiano che ha diviso duelli e spettacolo con Bayliss, Edwards, Haga, Corser e tutti i migliori rappresentanti delle derivate. In patria, conquistato un titolo AMA con Honda e tante affermazioni con Ducati, Yamaha e Suzuki.

In Europa ed in tutto il mondo, BB ha colto il giusto: 7 successi di tappa sulla Rossa e medaglia di bronzo edizione 2001 iridata. Soprattuto, il nativo di Redding (non è figlio di Scott, parliamo della cittadina situata a Nord di San Francisco) è stato il pilota più amato di tutti, o quasi.

Cavatappi e curva Wayne Rainey? No problem


Agli americani piace offrire show di ogni tipo. In questo caso, nel MotoAmerica di Laguna Seca prenderà il via la "Baggers", una gara dedicata a grosse moto custom e cruiser, dotate di ogni infrastruttura ed oggetto montato di serie e venduto in concessionario. 

Impianto di scarico a parte, che sarà rimosso in virtù di uno racing. Chissà che rombo! Invece, valige, pedane basse resteranno ma, ovviamente, si possono sostituire i freni. In tutto questo, in allenamento Ben è stato più veloce di moto preparate per i cordoli, strisciando allegramente qua e là per la pista. Chissà che scintille lui e gli altri faranno a Laguna Seca, tra Cavatappi e curva Wayne Rainey.

All'evento parteciperanno anche Josh Herrin, pluricampione AMA, e Tyler O'Hara, specialista in situazioni del genere. In azione anche tanti altri corridori professionisti, per uno spettacolo da non perdere, nello stesso weekend in cui vedremo Lorenzo Zanetti e Nic Canepa nella classe Superbike.