Inizia molto bene il 2021 di Sebastian Oscar Porto, corridore argentino protagonista del Motomondiale negli anni Novanta e 2000. Il quarantudueenne di Rafaela è stato scelto per rivestrire un ruolo davvero importante, in cui lui potrà metterci tutta la propria passione, fornendo ciò che ha vissuto nei momenti di carriera. 

La Federazione Internazionale Motociclistica, sezione Latino - America ha nominato l'asso della Terra del Fuoco quale Istruttore Sportivo per la sezione Velocità, ovvero, l'asfalto. Il lavoro di Seb consisterà nel seguire con attenzione l'operato di piloti ed istruttori nazionali, volto ad un accrescimento tecnico ed agonistico.

Ovviamente, Porto è molto soddisfatto di questo suo nuovo impegno: "Si tratta di un avanzamento di carriera importante per me - spiega il numero 19 - perché qui in America Latina è tutto un po' più difficile rispetto a quanto non lo sia in Europa. Da noi è complicato lavorare sulle moto, però sono consapevole che ci si possa impegnare per migliorare. Il ruolo di Istruttore FIM è fondamentale e sarò impegnato in Argentina ed in tutto il Sudamerica. Saranno proposti track day, ci sarà la presenza in ogni campionato nazionale, i giovani saranno assistiti con grande passione".

Asso della 250 Grand Prix e commentatore TV


Sebastian era proprio forte ed il suo stile di guida esaltava e veniva esaltato sulla dueemmezzo motorizzata a due tempi, che il gaucho argentino faceva volare a centro curva, per una percorrenza difficilmente sostenibile dagli avversari. Su 162 gare iridate, Porto ne ha vinte 7, salendo anche altre 19 volte sul podio.

Nel 2004 ce l'aveva quasi fatta: la seconda posizione in campionato gli valse la medaglia d'argento, per il miglior risultato assoluto ottenuto da un rappresentante argentino nel Motomondiale. I successi di carriera vanno divisi tra Yamaha, Aprilia e Honda, anche se le cose migliori sono state ottenute con la bicilindrica veneta.

In effetti, Seb non ha mai appeso il casco al chiodo, perché spesso è in sella per test, presentazioni, corsi di guida e spot. Nel ruolo di spalla tecnica a Damon Mauricio Gallardo, "Sebas" ha commentato le gare del Mondiale SBK per il colosso emittente FOX, che ricopre tutto il territorio sudamericano.

I più belli ultimi giri della MotoGP 2020