Mancano un paio di mesi alla riapertura al pubblico della rinnovata “Moto dei Miti”, la collezione di moto di Genesio Bevilacqua, il patron del team Althea. Rinnovata perché in periodo di Covid e lockdown, Moto dei Miti è rimasta chiusa temporaneamente per lavori di restyling della collezione.

Le caratteristiche della rinnovata “Moto dei Miti”


Una superficie raddoppiata, un layout con una pista storico-dinamica, una riorganizzazione del concept espositivo ed una business lounge che lo trasforma in un hub per collezionisti ed operatori, sono solo alcuni dei nuovi elementi che caratterizzano la versione rielaborata di Moto dei Miti, una collezione privata che diventa finalmente museo, un esercizio di passione che strizza anche l'occhio all'aspetto commerciale, rendendo finalmente possibile anche l'interazione fra appassionati ed operatori, grazie al ristorante-hospitality ed alle business suite separate ad accesso riservato.

La già vasta collezione è ampliata e più fruibile, i dettagli sono ancora più godibili e la storia del motociclismo sportivo può essere rivissuta immergendosi davvero nei suoi eventi più importanti, ma quello che consente a Moto dei Miti il cambio di passo, è il nuovo calendario eventi.

Gli eventi


Il primo evento che darà il via alla rinnovata Moto dei Miti sarà nientemeno che il decennale del titolo Superbike per il team Althea con Carlos Checa.

A partire dal decennale della vittoria del Mondiale Superbike di Althea con Carlos Checa del 16-17 luglio, numerose saranno le situazioni organizzate da Moto dei Miti, sia nella sede di Civita Castellana, che in pista e su strada. L'adesione agli eventi e la modalità di accesso alla struttura, disciplinate dalle norme Covid-19 e dalle esigenze alle quali un ambiente collezionistico di alto livello è costretto a rispondere, sono illustrate nel sito www.motodeimiti.com

Le parole di Genesio Bevilacqua


A margine della presentazione della nuova Moto dei Miti ha parlato il patron di Althea Genesio Bevilacqua che ha detto: “Nel parlare della nostra passione comune, troppe volte, in questo periodo difficile, mi sono dovuto trattenere dallo svelarvi i miei progetti e ho dovuto resistere all'impulso di invitarvi a venirmi a trovare comunque. 
Non è stato possibile per il momento difficile che tutti abbiamo vissuto, ma mentre vi raccontavo le mie moto e cercavo di mantenere acceso un fuoco che comunque arde senza bisogno di essere ravvivato, mi sono dedicato a rendere migliore possibile il giorno in cui ci saremo nuovamente incontrati. Moto dei Miti è rinnovato e non vedo l'ora di farvelo conoscere. Vi aspetto, prima sul nostro sito web, e poi nella nuova sede. Non vedo l'ora di riabbracciarvi. Dai che ci rimettiamo in moto.”